Stai leggendo:

"Tom à la ferme" di Xavier Dolan

5 settembre 2013 Recensioni 0 Commenti
Tom à la ferme

Movies Inspired, 7 Luglio 2016 – Fuori bersaglio

Tom arriva nella fattoria di Francis e Agathe, fratello e madre del suo compagno, recentemente scomparso, per assistere al funerale. Dopo le minacce del violento Francis decide di rimanere nella fattoria a lavorare con lui…


Xavier Dolan in una scena di Tom à la fermeClasse 1989, Xavier Dolan gira J’ai tué ma ma mère, il suo primo film, a 20 anni ed è oggi arrivato al quarto lungometraggio, il primo a non essere presentato al Festival di Cannes. Tom à la ferme parla del difficile rapporto tra due uomini: il primo interpretato dallo stesso Dolan, l’altro da un bravo Pierre-Yves Cardinal. I due dapprima si scontrano, in modo anche violento, poi trovano un equilibrio precario per poi scontrarsi di nuovo.

Pierre-Yves Cardinale Xavier Dolan in una scena di Tom à la fermeÈ chiaro che Dolan è interessato ad approfondire il rapporto tra i due, ma per arrivarci usa premesse illogiche (picchiato e minacciato Tom decide di scappare, ma poi rimane) e anche nel prosieguo del racconto spesso le azioni dei personaggi non corrispondono alle premesse. Inoltre, quando i due cominciano a lavorare insieme, sembra che Francis possa essere attratto da Tom e questo poteva essere uno spunto interessante – anche aperto a interpretazioni diverse – ma viene immediatamente abbandonato. L’altro tema evidente è il rapporto tra l’omosessualità e la società: Tom è omosessuale ma non lo dichiara mai, e anzi fa in modo che la madre del suo ex compagno si convinca sempre di più che il figlio era eterosessuale chiedendo a un’amica di interpretare il ruolo di una fantomatica fidanzata.

Lise Roy e Xavier Dolan in una scena di Tom à la fermePurtroppo Dolan non riesce ad analizzare e a tenere in mano nessuno dei temi. Forse parte della colpa è da attribuire alla fretta con cui è stata scritta la sceneggiatura, ma è evidente come il film proceda comunque a scatti, a blocchi che non si amalgamano e finisce per essere una storiella superficiale, poco interessante anche dal punto visivo visto l’uso quasi esclusivo della camera a mano e una fotografia grigia e anonima. Un film che affronta temi importanti e sempre attuali nella società di oggi ma lo fa con sciatteria, senza riuscire a portare avanti un discorso né sociale né filmico originale.


La locandina di Tom à la fermeTitolo: Tom à la ferme (Id.)
Regia: Xavier Dolan
Sceneggiatura: Xavier Dolan, Michel Marc Bouchard
Fotografia: André Turpin
Interpreti: Xavier Dolan, Pierre-Yves Cardinal, Lise Roy, Évelyne Brochu, Manuel Tadros, Jacques Lavallée, Anne Caron, Olivier Morin
Nazionalità: Canada, 2013
Durata: 1h. 42′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre