Stai leggendo:

"Un giorno per sbaglio" di Julian Fellowes

20 febbraio 2006 Recensioni 0 Commenti
Alberto Cassani, 20 Febbraio 2006: Ordinato
20th Century Fox, 10 Marzo 2006

A prima vista, il matrimonio tra l’avvocato James Manning e Anne sembra perfetto: si godono un’esistenza privilegiata e serena, in cui ogni preoccupazione è praticamente assente. Ma quando il marito della loro governante viene ucciso da un’auto pirata tutto cambia e il loro  rapporto va in frantumi


Dietro un anonimo titolo da commedia romantica, si nasconde un dramma in interni piuttosto prevedibile ma ben realizzato e ottimamente recitato. Una classica pellicola da cinema inglese, un buon esordio alla regia da parte dello sceneggiatore dell’altmaniano Gosford Park, un film che piacerà ai frequentatori di cineforum e delle sale d’essai.

Di rado Tom Wilkinson ha avuto modo di dimostrare il proprio talento in un ruolo cinematografico realmente di primo piano. Il pubblico italiano l’ha scoperto col successo di Full Monty, ma prima e dopo il film di Peter Cattaneo l’attore di Leeds ha avuto una brillante carriera sul palcoscenico come sul set.
Eppure, al cinema era stato al massimo protagonista a fianco di qualcun altro, senza mai riuscire a farsi notare più di chi gli stava accanto, senza mai riuscire a rubare la scena ai colleghi. Almeno fino ad Un giorno per sbaglio. In questa occasione, nonostante Wilkinson abbia a fianco un’attrice come Emily Watson ed un Rupert Everett a dire il vero non troppo convincente (colpa forse anche del doppiaggio), domina la scena come non gli era mai successo, incantando in un ruolo che avrebbe potuto facilmente diventare di maniera. Buona parte della riuscita della pellicola, in effetti, è merito suo; della sua interpretazione contenuta ma sentita, giustamente sfaccettata e correttamente intensa.

Julian Fellowes è bravo a non azzardarsi a volare troppo alto per quelle che sono le capacità di un regista esordiente, seppur con buona esperienza in scrittura e recitazione. La sua direzione è asciutta e ordinata come si conviene ad una storia come questa, peraltro da lui stesso sceneggiata a partire da un romanzo di Nigel Balchin. L’esperto direttore della fotografia Tony Pierce-Roberts riprende il tutto dando al film il classico look da piovoso pomeriggio inglese, cosicché gli elementi secondari non distraggano lo spettatore dai personaggi e dalla loro storia. Il risultato finale è un film piccolo ma piacevole, che merita di incontrare i favori del pubblico.


Titolo: Un giorno per sbaglio (Separate Lies)
Regia: Julian Fellowes
Sceneggiatura: Julian Fellowes
Fotografia: Tony Pierce-Roberts
Interpreti: Tom Wilkinson, Emily Watson, Rupert Everett, Linda Bassett, Hermione Norris, John Warnaby, Richenda Carey, Christine Lohr, Alice O’Connell, John Neville, Peregrine Kitchener-Fellowes, Henry Drake, David Harewood
Nazionalità: Gran Bretagna, 2005
Durata: 1h. 25′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.