Stai leggendo:

"Babel" di Alejandro González Iñárritu

27 ottobre 2007 Schede 0 Commenti
Babel

01 Distribution, 27 Ottobre 2007

Un fucile regalato ad una famiglia di pastori marocchini è l’evento che innesca una catena di equivoci e avvenimenti infausti nella Babele che è il mondo moderno, , una sorta di ponte ideale che invece di unire riesce a separare irrimediabilmente quattro terre e quattro popoli: Stati Uniti, Messico, Giappone e Marocco…


Terzo capitolo della cosiddetta “Trilogia sulla morte” dopo Amores perros e 21 grammi, Babel è uno dei massimi esempi attuali di quello che negli Stati Uniti è definito “Hyperlink cinema”, ossia il racconto cinematografico di storie diverse intersecate tra loro. Il film ha vinto il Golden Globe 2007 come miglior film drammatico e ha vinto l’Oscar come miglior colonna sonora originale, firmata da Gustavo Santaolalla, ottenendo anche altre sei nomination, tra cui miglior film, miglior regia e due nomination come migliore attrice in un ruolo di supporto (per Adriana Barraza e Rinko Kikuchi).

Costato 25 milioni di dollari, il film è stato prodotto dalla Paramount Vantage ma finanziato con fondi provenienti da diverse parti del mondo. Ha incassato oltre 135 milioni di dollari in tutto il mondo, che ne fa il più redditizio film di Iñárritu. Stando a quanto scritto da Variety, però, i bassi incassi nordamericani (34 milioni di dollari) hanno impedito alla Paramount Vantage di avere un guadagno economico da tutta l’operazione.

Alla fine delle riprese di Babel lo sceneggiatore Guillermo Arriaga, autore degli script di tutta la “Trilogia sulla morte”, ha avuto una pesante discussione con il regista Alejandro González Iñárritu riguardo la paternità artistica di 21 grammi. Il regista aveva fatto scrivere nei titoli di testa di 21 grammi «un film di Alejandro González Iñárritu», mentre secondo Arriaga il cinema è un’arte collaborativa, e questo fa di lui in quanto sceneggiatore l’autore dei suoi film tanto quanto Iñárritu. La disputa è stata così violenta e prolungata da convincere Iñárritu a vietare ad Arriaga di accompagnare Babel al Festival di Cannes, dov’è stato presentato in prima mondiale nel maggio 2006. Di contro, Arriaga ha deciso di esordire alla regia dirigendo The Burning Plain.


La locandina di BabelTitolo: Babel (Id.)
Regia: Alejandro González Iñárritu
Sceneggiatura: Guillermo Arriaga
Fotografia: Rodrigo Prieto
Interpreti: Brad Pitt, Cate Blanchett, Gael García Bernal, Kôji Yakusho, Adriana Barraza, Rinko Kikuchi, Said Tarchani, Boubker Ait El Caid, Elle Fanning, Nathan Gamble, Mohamed Akhzam, Peter Wright, Adbelkader Bara, Mustafa Rachidi
Nazionalità: USA – Messico – Francia, 2006
Durata: 2h. 22′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre