Stai leggendo:

Dredd - Il giudice dell'apocalisse di Pete Travis

17 aprile 2020 Recensioni 0 Commenti
Dredd

Disponibile in home-video – Truculento

L’America è un deserto postatomico in mezzo al quale sorge Mega-City One. Ci vivono 800 milioni di persone, divise tra le rovine del vecchio mondo e le megastrutture di quello nuovo. Solo una cosa combatte per mantenere l’ordine in mezzo al caos: i Giudici.


Fortemente voluto dal romanziere e sceneggiatore Alex Garland (28 giorni dopo, Ex Machina), che ha lavorato a stretto contatto col creatore del personaggio John Wagner, Dredd è probabilmente la miglior versione cinematografica possibile di un personaggio che nel corso di 35 anni di vita editoriale è stato più volte semplicisticamente etichettato come “fascista”.

Fumetto di culto nella natia Gran Bretagna, meno noto negli Stati Uniti e quasi sconosciuto in Italia, il Giudice Dredd ci viene qui presentato in una versione dura e violenta, completamente scevra dell’ironia e della satira che ha sempre contraddistinto le sue avventure disegnate. E non si sarebbe potuta prendere decisione migliore, perché per rendere credibile sullo schermo il mondo distopico immaginato da Wagner bisognava dipingerlo a tinte scure e senza farsi legare le mani dai visti di censura.

Alla riuscita di Dredd non è estraneo il quasi anonimo Karl Urban che interpreta il protagonista. “Quasi anonimo” perché, in rispetto al personaggio ma in contrasto con la baracconata di Sylvester Stallone del 1995, il Giudice Dredd non mostra mai il suo volto. Urban recita allora con un voce roca che aiuta a trasmettere la statura autoritaria di un personaggio che, sulla carta come sullo schermo, realmente è la Legge. I personaggi al suo fianco non appaiono però particolarmente interessanti, anche se le loro bizzarre particolarità risultano comunque coerenti in questo universo filmico.

Coproduzione internazionale indipendente, nonostante il suo valore artistico Dredd non è riuscito a recuperare i 50 milioni di dollari spesi per realizzarlo, mettendo così subito fine a quella che avr17ebbe potuto essere un’interessante serie cinefumettistica. Peccato, perché le possibilità di far conoscere un personaggio estremamente interessante come Judge Dredd c’erano tutte.


Titolo: Dredd – Il giudice dell’apocalisse (Dredd)
Regia: Pete Travis
Sceneggiatura: Alex Garland
Fotografia: Anthony Dod Mantle
Interpreti: Karl Urban, Olivia Thirlby, Lena Headey, Wood Harris, Domhnall Gleeson, Rakie Ayola, Deobia Oparei, Jason Cope, Warrick Grier, Shoki Mokgapa, Joe Vaz, Scott Sparrow, Nicole Bailey
Nazionalità: Regno Unito – Sudafrica, 2012
Durata: 1h. 35′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].