Stai leggendo:

"Führer Ex" di Winfried Bonengel

1 settembre 2002 Recensioni 0 Commenti
Fuhrer Ex

Inedito in Italia – Piatto

Berlino Est, 1986: Tommy e Heiko sono due adolescenti che sognano di scavalcare il Muro. Tommy finisce in carcere e torna col cervello pieno di propaganda neo-nazista. Vengono arrestati entrambi e anche Heiko si avvicini ai nazi. Tommy riesce però a evadere, e ritroverà l’amico due anni dopo, profondamente cambiato…


Non si può non pensare ad American History X, guardando questo primo lungometraggio del quarantaduenne Bonengel, vista la similarità dei temi trattati. Ambientazione e sviluppo sono completamente diversi, ovviamente; ma la cosa più importante è che il film di Tony Kaye aveva un’efficacia drammatica che Führer Ex non sfiora mai.

Aaron Hildebrand e Christian Blümel in Führer ExSono diversi i difetti che impediscono a questa pellicola di funzionare davvero come vorrebbe. Innanzitutto una superficialità di sviluppo che lascia perplessi: nulla ci viene davvero spiegato delle ragioni che portano ai cambiamenti nei caratteri dei personaggi, per non parlare del buco di due anni – anni di cui non sappiamo nulla – prima del terzo e ultimo atto della pellicola. I personaggi stessi, per quanto dalle ottime potenzialità, non sono per niente ben costruiti e finiscono per essere antipatici anche quando sono dalla parte dei buoni. E’ ovvio, quindi, che le loro disavventure ci disinteressiamo facilmente.

Christian Blümel in Führer ExNonostante tutti i difetti, però, il tema affrontato è sempre all’onore delle cronache, ed è presumibile che una pellicola sull’argomento, pur mediocre come questa, non passi inosservata nella società ipocrita in cui viviamo. Tant’è che il film è stato immeritatamente presentato in concorso a Venezia 2002, dove per lo meno non ha portato a casa nulla. Ben altra sorte è stata riservata dal Festival di Berlino all’altrettanto mediocre Bloody Sunday.


La locandina di Führer ExTitolo: Führer Ex
Regia: Winfried Bonengel
Sceneggiatura: Winfried Bonengel, Ingo Hasselbach, Douglas Graham
Fotografia: Frank Barbian
Interpreti: Christian Blümel, Aaron Hildebrandt, Jule Flierl, Luci van Org, Harry Baer, Dieter Laser, Jürgen Lingmann, Henning Peker, Matthias Freihof, Dennis Grabosch, Max Richter
Nazionalità: Germania, 2002
Durata: 1h. 45′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.