Stai leggendo:

"I magnifici sette" di Antoine Fuqua

22 settembre 2016 (10 settembre 2016) Recensioni 0 Commenti
I magnifici sette

Warner, 22 Settembre 2016 – Rispettoso

Nella cittadina di Rose Creek, i piccoli proprietari terrieri sono minacciati di sfratto dal ricco Bogue, che non si fa problemi a usare le maniere forti. Gli abitanti della cittadina assoldano allora 7 pistoleri, che dopo una settimana di preparazione sono pronti a sfidare l’esercito di Bogue…


Denzel Washington in una scena di I magnifici setteNel western le cose sono facili: ci sono i cattivi da una parte e i buoni dall’altra. Le due parti (che siano bande o un solo uomo non importa) si sparano addosso fino a quando gli avversari muoiono. La credibilità degli eventi non fa parte dell’equazione. Il problema che si è posto agli sceneggiatori prima e a Fuqua poi è stato il modo di costruire un western moderno: non poteva ricalcare troppo da vicino la serietà dei western classici ma nemmeno essere contaminato troppo dalla modernità. La strada scelta è alla fine risultata quella giusta.

Ethan Hawke in una scena di I magnifici setteCon un cast in gran spolvero I magnifici sette, dopo un breve preambolo, si prende il tempo che serve per costruire i personaggi (la sceneggiatura di Nick Pizzolatto e Richard Wenk è molto curata in questo senso) e portarli nella cittadina. Quella centrale è la parte migliore del film: dialoghi brillanti, grandi panorami e la musica di James Horner e Simon Franglen che richiama il magnifico tema originale a sottolineare le cavalcate dei sette. Quando poi si arriva al gran finale, con la parola lasciata alle armi, si è quasi dispiaciuti di non poter più sentire i dialoghi tra i protagonisti.

Se nella prima parte il lavoro del regista consiste soprattutto nel dar ritmo alla vicenda attraverso i dialoghi serrati per non annoiare lo spettatore; nel finale, quando i proiettili volano e i corpi si accumulano, il compito di Fuqua è quello di rendere comprensibile un’azione caotica e l’operazione riesce perfettamente.

Vincent D'Onofrio, Martin Sensmeier, Manuel Garcia-Rulfo, Ethan Hawke, Denzel Washington, Chris Pratt e Byung-hun Lee in I magnifici setteCerto, I magnifici sette non è un film perfetto: in alcuni momenti è fin troppo scanzonato, la trama corre su binari prestabiliti e non riserva nessuna sorpresa, il personaggio di Ethan Hawke è quasi imbarazzante nella sua prevedibilità e quello di Chris Pratt è fin troppo scanzonato, e anche la regia non riserva alcuna sorpresa: tutto è esattamente come ci si aspetta che sia. Nonostante questo, I magnifici sette è un film riuscito: divertente quando vuole esserlo e teso quando a risuonare sono i tuoni degli spari, è un film che si fa apprezzare dall’inizio alla fine senza troppe sbavature e senza prendersi troppo sul serio e riuscendo anche a non essere troppo pomposo.

Ma è solo con i titoli di coda, quando viene riproposta la famosa musica del film originale, che ci si rende conto che quel tipo di western non tornerà più: tutto quello a cui possiamo ambire sono riproposizioni contaminate e gradevoli da vedere, ma l’epopea dell’Ovest è definitivamente terminata.


La locandina di I magnifici setteTitolo: I magnifici sette (The Magnificent Seven)
Regia: Antoine Fuqua
Sceneggiatura: Nic Pizzolato, Richard Wenk
Fotografia: Mauro Fiore
Interpreti: Denzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke, Vincent D’Onofrio, Byung-hun Lee, Manuel Garcia-Rulfo, Martin Sensmeier, Haley Bennett, Matt Bomer, Pater Sarsgaard
Nazionalità: USA, 2016
Durata: 2h. 10′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)