Stai leggendo:

"I sublimi segreti delle Ya-Ya Sisters" di Callie Khouri

22 ottobre 2002 Recensioni 0 Commenti
I sublimi segreti delle Ya-Ya-Sisters

Warner, 18 Ottobre 2002 – Piacevole

Una brillante commediografa rompe ogni rapporto con sua madre dopo averla definita in un’intervista “egocentrica e violenta”. Per rimettere pace tra le due donne serve l’intervento delle migliori amiche dell’anziana donna, che da giovani ne combinavano di tutti i colori…


Angus MacFadyen e Sandra Bullock in I sublimi segreti delle Ya-Ya SistersTratto dall’omonimo romanzo della scrittrice americana Rebecca Wells, I sublimi segreti delle Ya-Ya Sisters è un film molto piacevole, che ci fa ridere, piangere e che ci fa riflettere sull’importanza dell’amicizia, della lealtà, dell’amore e principalmente sul difficile rapporto tra madre e figlia. A partire dall’adattamento di Mark Andrus, sceneggiatura e regia sono stati curati da una che di donne se ne intende, Callie Khouri, la sceneggiatrice vincitrice di un premio Oscar per Thelma and Louise. La Khouri ha saputo rendere con molta chiarezza e con uno stile molto delicato e allo stesso tempo molto vitale, il continuo passaggio dal presente al passato, grazie ai numerosi flasback che ci raccontano la giovinezza e i segreti di Vivi e delle altre “Ya-Ya sisters”.

Shirley Knight, Maggie Smith e Fionnula Flanagan in I sublimi segreti delle Ya-Ya SistersLa storia è ambientata nel sud degli Stati Uniti, e grazie alla scelta azzeccata delle musiche, delle scenografie, degli abiti e delle bellezze naturali, ci si sente immersi realmente in quelle zone così calde e dalle tradizioni così forti e contraddittorie. Non si eccede col melodramma, grazie a dei dialoghi colmi di battute pungenti e divertenti che dette al momento giusto rendono l’atmosfera più leggera anche nelle sequenze più drammatiche.

Ellen Burstyn in una scena di I sublimi segreti delle Ya-Ya SistersUn cast di alto livello, con una Sandra Bullock molto presa dal ruolo di Sidda, una Ashley Judd convincente e nevrotica nei panni di Vivi da giovane e un quartetto di attrici adorabili: ovvero le “Ya-Ya sisters”. Sono tutte brave e adeguate al ruolo ma la corona spetta all’eccentrica Vivi-Ellen Burstyn, che offre un’interpretazione a dir poco splendida. Due soltanto le presenze maschili significative: James Garner, il papà di Sidda, pronuncia poche battute ma la sua presenza e “rassicurante”, e Angus MacFadyen (Braveheart), il futuro marito di Sidda.


La locandina statunitense di I sublimi segreti delle Ya-Ya SistersTitolo: I sublimi segreti delle Ya-Ya Sisters (Divine Secrets of the Ya-Ya Sisterhood)
Regia: Callie Khouri
Sceneggiatura: Callie Khouri
Fotografia: John Bailey
Interpreti: Sandra Bullock, Ellen Burstyn, Fionnula Flanagan, James Garner, Ashley Judd, Shirley Knight, Angus MacFadyen, Maggie Smith, Jacqueline McKenzie, Katy Selverstone
Nazionalità: USA, 2002
Durata: 1h. 55′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.