Stai leggendo:

"Jurassic Park III" di Joe Johnston

31 agosto 2001 Recensioni 11 Commenti
Jurassic Park III

Uip, 30 Agosto 2001 – Scarso

Una coppia di miliardari appassionati di vacanze estreme convincono il professor Grant e un suo studente a sorvolare Isla Sorna per poter vedere dall’alto i dinosauri. Ma l’aereo precipita e Grant scopre che in realtà i due sono in cerca del proprio figlio, che quasi due mesi prima è caduto accidentalmente sull’isola con un paracadute…


Una scena di Jurassic Park IIIAl terzo episodio dell miliararia serie di Jurassic Park, Steven Spielberg si limita al ruolo di produttore visti gli troppi impegni con A.I. e Minority Report, affidando la regia a Joe Johnston. Ma Spielberg non è l’unico ad essersi allontanato dal progetto, perché non ritroviamo nemmeno Michael Crichton – che assieme a David Koepp aveva firmato la prima sceneggiatura e ispirato la seconda – e John Williams, di cui rimane soltanto il tema principale nella nuova colonna sonora firmata da Don Davis.

Una scena di Jurassic Park IIIIl risultato finale è un film mediocre, le cui carenze maggiori si ritrovano proprio dove vi sono le assenze più importanti: la sceneggiatura è spicciola, piena di buchi, con battute che quasi mai centrano mai il bersaglio e che sfiora il ridicolo con i dinosauri che comunicano tra loro. Niente scienza, ci si limita a mostrare i laboratori e a fare qualche battutina sulla clonazione prediligendo l’avventura, incentrata sul rapporto cacciatore-preda tra dinosauri ed esseri umani.

Dei libri e dei personaggi di Crichton rimane ben poco, soltanto le ambientazioni e qualche scena. I personaggi non coinvolgono minimamente e non ispirano neanche un briciolo di simpatia, incluso il professor Grant che qui sembra essersi trasformato in una specie di Indiana Jones preistorico e senza frusta. Ma la cosa più irritante, fastidiosa e squallida di tutte è l’orrendo finale che cancella totalmente l’atmosfera selvaggia dell’intero film.

Una scena di Jurassic Park IIIAltra pecca sono le musiche, perché anche qui si sente la mancanza dell’originale: il tema di Williams è affiancato da melodie isteriche, fracassone e insistenti, con qualche citazionismo brevissimo ma fuori luogo. Joe Johnston se la cava invece egregiamente, non facendo sentire la mancanza di Spielberg e firmando una regia che, se anche lascia qualche dubbio sui personaggi, è ottima nelle scene d’azione, come del resto sono superlativi gli effetti speciali. Insomma, se dal punto di vista tecnico nulla c’è da controbattere, purtroppo tutto il resto di Jurassic Park III non funziona proprio.


La locandina di Jurassic Lark IIITitolo: Jurassic Park III (Id.)
Regia: Joe Johnston
Sceneggiatura: Pete Buchman, Alexander Payne, Jim Taylor
Fotografia: Shelly Johnson
Interpreti: Sam Neill, Téa Leoni, William H. Macy, Alessandro Nivola, Laura Dern, Trevor Morgan, Michael Jeter, John Diehl, Bruce A. Young, Taylor Nichols, Mark Harelik, Julio Oscar Mechoso, Blake Bryan, Sarah Danielle Madison, Linda Park, Sonia Jackson, Bruce French
Nazionalità: USA, 2001
Durata: 1h. 32′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 11 commenti a questo articolo:

  1. Antonio scrive:

    Grazie tantissimo Alberto per aver ripristinato questa recensione!.
    Rimasi molto deluso da Jurassic Park 3 ,si vede lontano un miglio l’assenza e la magia di Steven Spielberg.
    La sceneggiatura e’ davvero povera ma ,infatti, e’ proprio il bruttissimo finale a stonare l’intero film.
    Aspetto con grande fiducia il prossimo sequel /soft reboot di questo franchise ,diretto dal regista semi-esordiente Colin Trevorrow .Spero che sia all’altezza dei primi 2 straordinari capitoli anche se la paura che premino l’acceleratore troppo sull’aspetto visivo e poco sulla storia e le dinamiche scientifiche c’è sempre! ( guarda come hanno rovinato la saga di Alien , prima con Alien 3 e poi con i vari cross over e l’orrendo Prometheus).

  2. Alberto Cassani scrive:

    Prego. Comunque io ormai ho smesso di avere fiducia in questi reboot vari.

  3. Antonio scrive:

    Pienamente d’accordo,le case di produzione cinematografiche oramai non propongono neanche piu’ sequel ma questi pasticciati reboot dove spesso e’ difficile capire se ,effettivamente ,siano legati al titolo di successo che dichiarano di appartenere. Per esempio,sono rimasto esterrefatto dalla confusione e la scadente qualita’ di Prometheus( ancora non capisco se sia un prequel di Alien o una copia-stampo di questo ultimo).
    Per non parlare delle varie schifezze come The Amazing Spider Man,RoboCop e Man of Steel!!!
    Spero che “Jurassic World” reverta questa tendenza anche perché ho letto che Spielberg sta seguendo lo sviluppo del film attivamente e la sceneggiatura iniziale e’ stata scritta da Amanda Silver e Rick Jaffa (l’Alba del Pianeta delle Scimmie).Essende della generazione degli anni 90′ per me Jurassic Park e’ come Star Wars per quelli nati degli anni 80′ …..

  4. Marco scrive:

    Comprendo le critiche mosse dal recensore verso suddetta pellicola però, sarà il fatto che anch’essa fa parte della mia gioventù, a me personalmente ha divertito e diverte sufficientemente anche adesso.
    Comunque si, quello che si fa maggiormente ricordare sono le sequenze d’azione piuttosto che la sceneggiatura alquanto puerile.

  5. Marco scrive:

    Albe recensioni e commento tuo sui primi due capitoli?

  6. Alberto Cassani scrive:

    Ho visto solo il primo e mi aveva abbastanza annoiato.

  7. Antonio scrive:

    Jurassic Park e’ il capolavoro di Spielberg !

  8. Antonio scrive:

    E’ uscito il trailer di Jurassic World!!!!
    Non sono un fan di anticipazioni e spoilers ma vederlo mi ha fatto veramente emozionare!!!
    Ho fiducia che uscirà un ottimo film di avventura !!!!!

  9. Alberto Cassani scrive:

    Io sono ancora dubbioso: non ho visto l’altro film di questo regista, ma non mi aspetto molto più di un film di Ronald Emmerich coi dinosauri invece degli alieni.

  10. Antonio scrive:

    Ma una recensione dei Jurassic Park firmati Spielberg vi manca !
    In occasione del nuovo ,quale migliore occasione?

  11. Alberto Cassani scrive:

    Eh, avremmo dovuto pensarci prima. Non m’è proprio venuto in mente, tanto che mi sono buttato su tutt’altro tipo di film d’archivio.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.