Stai leggendo:

"Le quattro piume" di Shekhar Kapur

5 novembre 2002 Recensioni 1 Commento
Mariela Bernardini, 5 Novembre 2002: Freddo
Eagle Pictures, 31 Ottobre 2002

1875. L’ufficiale britannico Harry Feversham decide di dimettersi per paura di dover affrontare una missione in Sudan che potrebbe costargli la vita. I suoi amici e la sua fidanzata rimangono molto delusi e gli inviano quattro piume bianche a simboleggiare la sua codardia. Consumato dal rimorso, Harry parte per il Sudan…


Tratto dall’omonimo romanzo di A.E.W. Mason (precedentemente portato sul grande schermo anche da Zoltan Korda nel 1939 e nel 1977 da Don Sharp in un Tv-movie con Beau Bridges protagonista) e diretto dall’indiano Shekhar Kapur, diventato famoso per lo splendido Elizabeth con Cate Blanchett, Le quattro piume è un film epico e sontuoso che mette in risalto l’importanza dell’amicizia, del senso del dovere e della lealtà in un mondo così rigido come quello militaresco.

Kapur non delude le aspettative, e conferma anzi le sue doti di buon regista, sfruttando al massimo i bellissimi scenari che offre il deserto dove è ambientata gran parte della storia. Bei costumi, ottima la ricostruzione delle diverse strategie di guerra messe in atto dai britannici e dai musulmani e buona la ricostruzione del periodo. Ma gli aspetti positivi della pellicola sono solo questi: il grande difetto del film è infatti quello di non riuscire a trasmettere nessun tipo di emozione, di risultare troppo “patinato” e per alcuni versi lacunoso. E poi i limiti ce li ha anche il cast

Heath Ledger (Il patriota) se la cava abbastanza bene, riesce a rendere credibile lo smarrimento e il timore provato da Harry. Wes Bentley (American Beauty) è statico, privo di profondità, e sembra non riuscire ad entrare nei panni del personaggio. Kate Hudson, figlia di Goldie Hawn e venuta alla ribalta per la sua splendida interpretazione in Quasi famosi è fuori luogo, ha una recitazione troppo distaccata e per niente coinvolgente. Ennesimo ruolo da schiavo per Djimon Hounsou (Amistad, Il Gladiatore), più convincente di alcuni suoi colleghi più esperti.

Tutto sommato, Le quattro piume è un film sufficiente dal punto di vista visivo, con delle belle scene di battaglia e scenari affascinati che mettono in risalto l’atmosfera misteriosa e ostile delle terre arabe.


Titolo: Le quattro piume (The Four Feathers)
Regia: Shekhar Kapur
Sceneggiatura: Michael Schiffer, Hossein Amini
Fotografia: Robert Richardson
Interpreti: Heath Ledger, Wes Bentley, Kate Hudson, Djimon Hounsou, Michael Sheen, Alex Jennings, Mohamed Bouich, Campbell Brown, James Cosmo, Andy Coumbe, Angela Douglas, Karim Doukkali, Lucy Gordon, Magan Hall, James Hillier
Nazionalità: USA, 2002
Durata: 2h. 11′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Riccardo ( ex Mickey Rourke ) scrive:

    Film stupendo, straordinario e ben diretto. da vedere.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)