Stai leggendo:

"Noi, Zagor" di Riccardo Jacopino

21 ottobre 2013 Recensioni 0 Commenti
Noi, Zagor

Microcinema, 22 Ottobre 2013 – Appassionato

In un momento in cui i fumetti in Italia vendono sempre meno, Zagor – creato nel 1961 da Sergio Bonelli e Gallieno Ferri – è uno dei pochi personaggi che mantiene stabile il numero di lettori. Questo documentario racconta la nascita del personaggio e soprattutto la passione dei suoi fan…


Una scenaInventato nel 1961 da Sergio Bonelli e creato graficamente da Gallieno Ferri, Zagor è forse uno dei personaggi più noti dell’attuale panorama fumettistico italiano, pur non avendo mai raggiunto le vendite dei vari Tex, Dylan Dog e Nathan Never. Attraverso le parole proprio di Gallieno Ferri il regista Riccardo Jacopino ci racconta come il personaggio è nato, con quelle dell’attuale curatore della testata Moreno Burattini e del giornalista Luca Boschi ci fa capire alcune delle ragioni del suo successo, e intervistando diversi altri addetti ai lavori ci spiega come si realizza davvero un albo a fumetti.

Gallieno FerriE’ proprio quest’ultima cosa, il grande pregio di Noi, Zagor: far conoscere a chi magari legge fumetti ma ne ignora totalmente i metodi di produzione come nascono le storie e come vengono disegnate e ridisegnate le vignette. Questo però, è anche il suo limite più grosso, perché per sua stessa natura non può riuscire a interessare chi non è già interessato in partenza. Chi ritiene i fumetti solamente un passatempo puerile non si preoccuperà certo di questo film, e probabilmente sarà così anche per chi non ha in simpatia lo Spirito con la Scure.

Moreno BurattiniNoi, Zagor è infatti anche un documentario che trasuda l’amore per il personaggio nutrito da molti degli intervistati oltre che l’amore per i fumetti in generale che caratterizza tutti gli interventi. Ma se le parole di autori e studiosi sono stimolanti, la parte più debole è proprio quella su cui in realtà il film poggia la sua base: il ritratto che viene fatto dei fan veri e propri è banale e un po’ confuso, e il film dà l’impressione di trascinarsi a fatica per arrivare ai 70 minuti che distinguono un medio da un lungometraggio. Così, l’impressione finale è quella di un documentario appassionato e pensato per gli appassionati, ma che non riesce ad essere davvero appassionante per lo spettatore.


La locandinaTitolo: Noi, Zagor
Regia: Riccardo Jacopino
Sceneggiatura: Riccardo Jacopino (collaborazione di Giovanni Iozzi)
Fotografia: David Becheri
Interpreti: Gallieno Ferri, Moreno Burattini, Giulio Giorello, Graziano Romani, Pierluigi Gaspa, Luca Boschi, Mauro Boselli, Jacopo Rauch, Gianni Sedioli, Marcello Mangiantini, Marco Verni, Mauro Marcheselli
Nazionalità: Italia, 2013
Durata: 1h. 10′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.