Stai leggendo:

"Prima ti sposo poi ti rovino" di Joel Coen

12 ottobre 2003 Recensioni 1 Commento
Mariela Bernardini, 12 Ottobre 2003: Frizzante
Uip, 17 Ottobre 2003

Marilyn Rexroth è la classica mangiatrice d’uomini. Non appena ottenuto il divorzio dal facoltoso e donnaiolo marito si mette alla ricerca di un nuovo pollo da spennare. La preda questa volta è il più celebre tra i divorzisti di Los Angeles nonché avvocato dell’ex marito, l’affascinante Miles Massey…


Diretto da Joel Coen e sceneggiato insieme col fratello Ethan, Prima ti sposo poi ti rovino è una godibilissima commedia che rilegge in chiave moderna le celebri screwball comedy tipiche della Hollywood degli anni ’40-’50. Storie recitate con brio, con dialoghi e scenette spumeggianti che mettevano al centro di ogni cosa l’eterna lotta tra i sessi. Ennesima dimostrazione del grande talento dei fratelli Joel e Ethan Coen, da sempre abituati a raccontare storie intrise di humour nero, che questa volta affrontano con leggerezza e freschezza argomenti seri come il divorzio e tutte le conseguenze che ne derivano (senza però abbandonare quel tocco di veleno tipico dei loro film) e le schermaglie amorose di due persone che si attaccano, che si stuzzicano di continuo e che sembrano essere fatte l’una per l’altra.

Per quanto riguarda gli attori, il vero Re è Gorge Clooney, alla sua seconda collaborazione con i Coen. Il ruolo di Miles gli calza a pennello, non è altro che la versione moderna e più affascinante del marpione Everett Ulysses McGill da lui interpretato in Fratello, dove sei? sempre dei Coen. Stesse smorfie, stesso atteggiamento e stessa simpatia. La splendida Catherine Zeta-Jones, invece, è più adatta al ruolo per la presenza fisica che non per le sue capacità recitative, perché sembra evidente che in questo tipo di film non possa dare il meglio di sé. Notevoli, pur se brevi, le apparizioni di Billy Bob Thornton e Geoffrey Rush, mariti alle prese con il divorzio. A fare da sfondo a questa simpatica e originale storia ci sono lo sfarzo e l’eleganza (alcune volte un po’ kitsch) tipica della Los Angeles dei nostri tempi.

Insomma, una godibilissima commedia, intelligente e spiritosa per quanto riguarda i dialoghi, divertente per le varie gag, con ottimi attori e diretta brillantemente.


Titolo: Prima ti sposo poi ti rovino (Intolerable Cruelty)
Regia: Joel Coen
Sceneggiatura: Robert Ramsey, Matthew Stone, Joel Coen, Ethan Coen
Fotografia: Roger Deakins
Interpreti: George Clooney, Catherine Zeta-Jones, Geoffrey Rush, Cedric the Entertainer, Edward Herrmann, Richard Jenkins, Billy Bob Thornton, Paul Adelstein, Julia Duffy
Nazionalità: USA, 2003
Durata: 1h. 40′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. […] così come ricordavo molto bene le gomitate in faccia volate in occasione della proiezione di Prima ti sposo poi ti rovino per riuscire a sfondare il muro della security e assicurarsi uno dei pochi sedili rimasti ancora […]

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre