Stai leggendo:

Soundtrack: “Cosavogliodipiù” di Giovanni Venosta

14 giugno 2010 Soundtrack 0 Commenti
Valentina Alfonsi, 31 Maggio 2010: * * * *
In collaborazione con Colonne Sonore

Ennesima collaborazione tra il regista Silvio Soldini e il compositore Giovanni Venosta, Cosa voglio di più è una colonna sonora che sa vivere di vita propria, perfettamente godibile anche slegata dalle immagini per le quali era stata composta…


Una storia di tradimento – molto classica nei suoi snodi passionali – che Giovanni Venosta, al fianco di Silvio Soldini fin dagli esordi, abbraccia con una colonna sonora non compiacente, orgogliosamente autonoma. Un’autonomia evidente già nella compilazione della tracklist con titoli concreti e narrativamente indipendenti, privi di eccessivi legami didascalici con il racconto (con le parziali eccezioni di “Danza & piscina” e “Niente vacanza”): ecco quindi lo strambo “Mulfrulland Bar” o l’introduttivo “Taxi fermo sul la”, o ancora “Vafantoculo”, che porta in primo piano e scioglie in musica un piccolo scambio di battute in calabrese tra il protagonista Domenico e un cugino.

Il nocciolo centrale della partitura è raccolto nei quasi dodici minuti complessivi di “Cosa voglio?” e “Di più!”, sorta di title-track doppia che spezza in domanda e risposta il titolo del film e, con un uso accorto della chitarra elettrica e di quella acustica, sviluppa un tema dapprima aspro e nervoso che si fa, nella seconda parte, caldo e avvolgente; quella di Cosavogliodipiù è una colonna sonora che domanda ascolti ripetuti, forte di una personalità musicale netta e capace di farsi apprezzare anche senza riferimento diretto alle immagini.

Alla concretezza musicale di Venosta rispondono i caratteri di protagonisti molto veri, drammaticamente belli, personaggi troppo impegnati ad agire per preoccuparsi di guadagnare la simpatia facile del pubblico. Attraverso la semplice lettura della tracklist, si nota come la partitura sia costruita attorno a un pugno di nuclei musicali e tematici predominanti, che vengono ripresi più volte e che l’album, ordinatamente, numera: ecco quindi i ben quattro reprise di “Mulfrulland Bar” e “Di più”, al quale si aggiunge anche quel “Di più with a little help from my friend”, firmata da Venosta con un piccolo aiuto di Alberto A. N. Turra. Chiude la “Guajira Milanesa” dei titoli di coda, e torna, dopo Pane e tulipani, “Eclisse Twist” (presa in prestito dalla colonna sonora di L’eclisse di Antonioni), qui cantata da Liliana Brancolini.


Titolo: Cosavogliodipiù

Compositore: Giovanni Venosta

Etichetta: Cam Original Soundtracks, 2010

Numero dei brani: 21 +2 bonus track

Durata: 53′ 05”


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre