Stai leggendo:

Soundtrack: "Per un pugno di dollari" di Ennio Morricone

8 marzo 2010 Soundtrack 3 Commenti
Per un pugno di dollari

Maurizio Caschetto, in collaborazione con Colonne Sonore* * * * *

Il primo film della “Trilogia del Dollaro” di Sergio Leone ha dato fama mondiale al suo regista, ma anche al compositore della sua colonna sonora. E non a torto, perché la musica che Ennio Morricone ha composto per Per un pugno di dollari è un torrente creativo ancora ineguagliato…


E’ davvero difficile scrivere qualcosa su questa storica e leggendaria partitura della musica cinematografica senza il rischio di risultare banali, ovvi e risaputi; in particolar modo se si deve limitare il discorso nello spazio angusto di una mera recensione discografica. Che dire, dunque, dell’indimenticabile composizione di Ennio Morricone per il film di Sergio Leone?
Innanzitutto dobbiamo fare i complimenti alla GDM, che ci ha regalato un’edizione finalmente definitiva, completa, rimasterizzata in maniera eccellente (la chiarezza del suono ha dell’incredibile se pensiamo che stiamo ascoltando una registrazione di quarant’anni fa) e con tutti i brani presentati nell’ordine cronologico in cui appaiono nel film, alcuni dei quali rimasti inediti fino ad oggi e finalmente recuperati con pazienza certosina.
Per quanto riguarda la musica tout court, invece, come si diceva è arduo non scrivere cose già espresse molto meglio da tanti altri studiosi e ben più titolati colleghi. Ci troviamo di fronte ad una colonna sonora che ormai è leggenda, entrata nella memoria collettiva cinematografica di almeno tre generazioni di spettatori, un dono che non capita così frequentemente alla musica del cinema.

L’allora trentaseienne Morricone capisce al volo lo spirito e le intenzioni del regista e gioca per tutto il tempo con ironia beffarda, iconoclasta e quasi post-moderna, squadernando con apparente scioltezza una serie di incredibili invenzioni musicali, ormai entrate nel repertorio di base di qualsiasi compositore che si voglia cimentare col genere western. La maturità delle partiture leoniane successive è ancora lungi dall’apparire, ma forse è già qui, in questa sua veste ancora grezza, irruente, immediata ma al contempo già sublime, penetrante e stracolma di sfumature, che lo stile spaghetti western (ma forse è ora di smetterla di etichettarlo con questo termine riduttivo), che avrebbe reso famoso a tutto il mondo il suo compositore, raggiunge il suo compimento.
E allora torniamo a farci emozionare e a lasciarci stupire dal torrente creativo morriconiano presente in questo imperdibile CD: dal tema dei Titoli con il fischio e la chitarra di Alessandroni, il marranzano, il campanaccio, la frusta, l’incudine e il Coro dei Cantori Moderni che letteralmente grugnisce «We can win! We can fight!», passando dalla citazione del celebre Deguello (Per un pugno di dollari) con la tromba sublime di Michele Lacerenza, fino a tutte quelle pagine magari meno note (Square Dance, Ramon, La tortura, La reazione), ma altrettanto incredibili e dense di una vispa creatività musicale che a tutt’oggi rimane insuperata.


La copertina del CDTitolo: Per un pugno di dollari

Compositore: Ennio Morricone

Etichetta: GDM Music, 2006

Numero dei brani: 17

Durata: 38′ 15”


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 3 commenti a questo articolo:

  1. Gostaria de imprimir a partitura da música de Ennio Morricone, “Per un pugno di dollari”

  2. Sou pré-músico e gostei muito dessa música

  3. Alberto Cassani scrive:

    Eu nao acho que está na Internet.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.