Stai leggendo:

Soundtrack: "Vincere" di Carlo Crivelli

29 novembre 2010 Soundtrack 0 Commenti
Vincere

Roberto Pugliese, in collaborazione con Colonne Sonore* * * *

Unico film italiano in concorso al Festival di Cannes 2009, Vincere si avvale di una colonna sonora di stampo operistico e dall’effetto melodrammatico. Tra le 15 nomination per il David di Donatello ottenute dalla pellicola, c’era anche quella per Carlo Crivelli…


Quando si parla di musica come “personaggio in più” in un film, si allude sicuramente a qualcosa come ciò che Carlo Crivelli ha creato per il film di Marco Bellocchio sulla tragedia di Ida Dalser, la moglie “ripudiata” di Benito Mussolini. Il consolidato tandem tra il combattivo regista piacentino e il compositore romano-abruzzese che come nessun altro infonde nella nostra musica per film le complessità e i turbamenti del primo Novecento mitteleuropeo, sfocia qui in una partitura fiammeggiante, con punte di autentico delirio politonale, nella quale però la struttura visionaria e caparbiamente nemica di ogni logica di “commento” che caratterizza la poetica crivelliana fa in questo caso i conti con un fortissimo substrato melodrammatico, operistico e in buona sostanza verdiano, che si evince dallo sviluppo accorato e ribollente di alcune frasi, su cui svetta il tema principale, disperato e perorante (“Vincere 1ª Parte”).

Accade così che bagliori stravinskyani (“Sarajevo”), affidati soprattutto al viluppo inestricabile dei legni, convivano con progressioni turgide di ottoni e archi (“Duello”), o che cascami di cabalette e di recitativi (“Sguardi”) facciano capolino accanto a spettri caricaturali di forme chiuse (“Valzer futurista”), o a struggenti quanto disincantati omaggi a un Ottocento intimamente rivissuto (“Dies irae”): mentre gli archi possono aggrovigliarsi in oscuri tremoli alternati a lampi lirici (“Rapimento”) o scattare in un’imprevedibile, concitata ritmica (“Grata”).

In sintesi, una partitura perfettamente sospesa fra dimensione onirica, melodrammatica e ironicamente “psicofuturista”, che l’ormai collaudatissima Orchestra Città dell’Aquila con il coro del Conservatorio del capoluogo abruzzese esegue con adamantina limpidezza sotto la direzione capillare e quasi radiografica di Jonathan Williams.


La copertina del CD di VincereTitolo: Vincere

Compositore: Carlo Crivelli

Etichetta: Emergency Music, 2009

Numero dei brani: 15

Durata: 45′ 59”


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.