Stai leggendo:

"The Smell of Us" di Larry Clark

30 agosto 2014 Recensioni 0 Commenti
Giornate degli autori 2014

Inedito in Italia – Forte

Un gruppo di ragazzi di Parigi, di ogni classe sociale, trascina la propria vita in pieno centro, sotto lo sguardo disinteressato dei turisti, passando dalle piazze alle proprie case ai locali underground. La loro vita, se così si può dire, scorre tra droghe pesanti e leggere, corse sullo skate, furti, bullismo, sesso e prostituzione, soprattutto gay…


Larry Clark torna a Venezia con un nuovo film, che ha realizzato partendo dalle reali vicende di vita di alcuni giovani parigini, adolescenti o poco più, che ammazzano la noia delle loro esistenze dietro il Museo d’Arte Moderna. Iniziato come progetto fotografico – Clark è infatti anche un ottimo fotografo – è poi divenuto un vero e proprio film, al confine tra il documentario e la finzione narrativa.

Una scena di The Smell of UsSpietato e disincantato ma allo stesso tempo doloroso e coinvolgente sguardo sul mondo dei giovani, questa volta europei, quello di Clark, che insiste come sempre sui momenti migliori e peggiori della vita dei suoi protagonisti, mettendoli a nudo, sia nel vero senso della parola che dal punto di vista umano, vivisezionando ogni attimo delle loro vite spese alla ricerca di antidoti alla noia del vuoto che dilaga dentro di loro. Tutto questo visto, alternativamente, con gli occhi del regista e della sua macchina da presa ma anche attraverso i display dei loro smartphone, onnipresenti ed onnipotenti, unico legame di questi ragazzi con la realtà.

Semplice e complesso nello stesso tempo, come la vita di questi ragazzi, The smell of us è un film crudo e cattivo, ma anche a tratti nostalgico e dolce, amaro e triste. Ottimo il risultato anche dal punto di vista tecnico, tutto giocato su differenti scelte di ripresa e di fotografia, che spaiano dal perfettamente a fuoco a immagini fuori fuoco o volutamente spixelate. Bravi gli attori, con i quali Clark stesso ha ammesso di avere avuto grandi difficoltà, tanto che ne ha dovuti allontanare dal set alcuni durante le riprese.

Un film per stomaci e animi forti, ma che merita senza alcun dubbio una visione, ricordando sempre che, purtroppo, ben poco c’è di finzione in tutto ciò che accade sullo schermo.


La locandinaTitolo: The Smell of Us
Regia: Larry Clark
Sceneggiatura: Mathieu Landais
Fotografia: Hélène Louvart
Interpreti: Lucas Ionesco, Diane Roulex, Théo Cholbi, Hugo Behar-Thinieres, Ben Yaiche Ryan, Adrien Binh Doan, Terin Maxime, Valentin Charles, Dominique Frot, Philippe Rigot, Valérie Maës, Jean-Christophe Quenon, Christophe Beudet, Laurence Bibot, Jean de Loisy
Nazionalità: Francia – Belio, 2014
Durata: 1h. 40′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre