Stai leggendo:

"Un bacio romantico" di Wong Kar-wai

18 marzo 2008 Recensioni 0 Commenti
Un bacio romantico

Bim, 28 Marzo 2008 – Disincantato

Dopo la rottura col fidanzato, Elizabeth attraversa gli Stati Uniti alla ricerca del significato della parola “amore”. Si lascia alle spalle un bagaglio di ricordi, un sogno e un nuovo amico, ma incontra un poliziotto tormentato, la moglie che lo ha lasciato e una sfortunata giocatrice d’azzardo…


Norah Jones in Un bacio romanticoNiente di più semplice per Un bacio romantico, l’ultimo film di Wong Kar-wai. Location americana e cast hollywoodiano, con la cantante Norah Jones alla sua prima cinematografica, il regista cinese sbarca dall’altra parte del Pacifico. E rende omaggio a due generi made in U.S.A.: il road-movie degli anni ’60 (e la rivisitazione che ne fa in seguito Wim Wenders) e il cinema classico, con le sue storie d’amore a lieto fine. Maestro nel dipingere la tragedia del mancato incontro tra i sessi (In the Mood for Love), se non addirittura assertore di una lacaniana inesistenza del rapporto sessuale (Eros, 2046), con Un bacio romantico il regista cinese cambia rotta e mette in scena una storia “banale”, quella di una giovane donna che si mette in viaggio per dimenticare il suo ex fidanzato e preparasi ad una nuova storia d’amore.

Jude Law in Un bacio romanticoDal lato dell’interpretazione femminile, Norah Jones supera la prova del palcoscenico, ma il suo personaggio – un’innocente tutta acqua e sapone – è lontano anni luce Hongdalla conturbante complessità di un’eroina come Su Li Zhen (interpretata da Maggie Cheung in In the Mood for Love e Gong Li in 2046). Ordinario? Solo apparentemente. Ad uno sguardo più attento il “sottotono” appare piuttosto una scelta meditata del regista, il quale opta per una sceneggiatura e un’interpretazione ridotte entrambe ai minimi termini per lasciare spazio all’immagine, mai così vicina alla pittura come ora. Non la sceneggiatura, ma la materia cinematografica, è ciò che in questo caso provoca i sentimenti dello spettatore. Il quale non può fare altro che “sciogliersi” di fronte al succo di mirtillo che lentamente cola sul gelato, in quello straordinario primo piano a ritmo di blues che non a caso rappresenta l’immagine emblematica del film.

Jude Law e Norah Jones in Un bacio romanticoFilm sincretico, Un bacio romantico cita esplicitamente l’arte pop nell’uso dei colori sgargianti, addirittura fluorescenti, e nell’immagine sgranata. Mentre la colonna sonora, che è un vero e proprio omaggio a stelle strisce, alterna brani di rock, folk, blues: da Ry Cooder (autore della colonna sonora di Paris, Texas) a Amos Lee e Ruth Brown, fino Cat Power.

Lontano dall’essere un’opera puramente formale, Un bacio romantico volge uno sguardo disincantato sugli Stati Uniti di oggi. Gli Stati Uniti dell’ossessione del successo e dei paradisi artificiali. Ma anche gli Stati Uniti patria del jazz e della cultura beat, dalle lunghe autostrade e dagli straordinari paesaggi naturali. Più simbolica che reale, gli Stati Uniti di Wong Kar-wai sono lo sfondo di una rinnovata esigenza estetica.


La locandina di Un bacio romanticoTitolo: Un bacio romantico (My Blueberry Nights)
Regia: Wong Kar-wai
Sceneggiatura: Lawrence Block, Wong Kar-wai
Fotografia: Darius Khondji
Interpreti: Norah Jones, Jude Law, David Strathairn, Natalie Portman, Rachel Weisz, Cat Power, Arnita Williams, Naseera Lewis, Adriane Lenox, Jan Falk, Benjamin Kanes, Christy Hamilton, Geoff Falk, Hector A. Leguillow, LaVita Brooks
Nazionalità: Hong Kong – Cina – Francia, 2007
Durata: 1h. 36′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.