Stai leggendo:

"11'09''01 - 11 Settembre" di Aa.Vv.

22 settembre 2002 Recensioni 0 Commenti
11 Settembre

Bim, 11 Settembre 2002 – Importante

11 cortometraggi realizzati da un gruppo internazionale di cineasti rappresentativi di una grande differenza culturale. Un’ispirazione in comune: l’attentato terroristico dell’11 settembre 2001 a New York e le sue conseguenze. Una durata simbolica: 11 minuti, 9 secondi e 1 fotogramma…


Emmanuelle Laborit nell'episodio di Claude LelouchTutti sono ormai a conoscenza dell’uscita di questo attesissimo film dedicato al ricordo del tragico 11 settembre 2001, giorno dell’attacco alle Twin Towers. Forse però non tutti sanno che il film in questione è ben lontano dal narrare solo gli eventi che riguardarono gli USA; proprio così è stato infatti voluto e pensato dal gruppo di registi davvero di rilievo che si è occupato della sua realizzazione. September 11 è infatti un film corale, costituito di 11 cortometraggi di 11 diversi registi, ognuno della durata di 11′ 09″ ed 1 fotogramma, struttura che spiega il perché del titolo.

Ernest Borgnine nell'episodio di Sean PennEccone in breve gli argomenti: Samira Makhmalbaf narra la vicenda di una giovane maestra afgana che lavora in Iran, e cerca di far commemorare ai suoi piccoli studenti il crollo delle Torri; Claude Lelouch ci presenta il terribile evento attraverso l’esperienza di una donna sordomuta che non si è nemmeno resa conto dell’accaduto; Youssef Chahine inventa un dialogo con due giovani morti sul campo di battaglia, uno americano ed uno palestinese; Danis Tanovic rappresenta la disperazione delle donne di Sebrenica; Idrissa Ouedraogo la storia di cinque ragazzini africani che sperano di catturare Bin Laden; K. Loach un altro 11 settembre: quello dell’uccisione in Cile di Salvador Allende; A. Gonzalez Inarritu compone un puzzle di voci, rumori, schermo nero ed immagni flash delle Torri; Amos Gitai ci presenta il mancato scoop di una reporter sul luogo di un attentato in Israele; Mira Nair la vicenda di una donna il cui figlio viene accusato di essere un attentatore, solo perché è pakistano; Sean Penn il dolore ed il mondo privato di un anziano vedovo, e l’effetto che su di lui ha la caduta delle Torri; Shoei Imamura la terribile vicenda di un uomo vittima della guerra in Giappone.

Al di là del singolo valore delle undici parti del film, tra le quali spiccano senza dubbio quelle di Lelouch, Loach e Penn, davvero splendide, quello che conta è il messaggio di 11 Settembre, tanto semplice ma altrettanto difficile da fare proprio: che la violenza, qualunque sia la sua matrice, sconvolge sempre l’uomo, ma non solo chi la subisce. Essa provoca riflessi su tutto il genere umano, e davvero, al di là della retorica, cambia la nostra storia per sempre. Da sottolineare un aspetto di grande valore in questo film, l’idea che la violenza sia terribile sempre, e non solo quando colpisce noi occidentali, e che ogni vittima ha il diritto di essere ricordata e commemorata.


La locandinaTitolo: 11’09″01 – 11 Settembre 2001 (11’09″01 – September 11)
Regia: Samira Makhmalbaf, Claude Lelouch, Youssef Chahine, Danis Tanovic, Idrissa Ouedraogo, Ken Loach, Alejandro González Iñárritu, Amos Gitai, Mira Nair, Sean Penn, Shohei Imamura
Sceneggiatura: Samira Makhmalbaf; Claude Lelouch, Pierre Uytterhoeven; Youssef Chahine; Danis Tanovic; Idrissa Ouedraogo; Paul Laverty, Ken Loach, Vladimir Vega; Alejandro González Iñárritu; Amos Gitai, Marie-José Sanselme; Sabrina Dhawan; Sean Penn; Daisuke Tengan
Fotografia: Ebrahim Ghafori; Pierre-William Glenn; Mohsen Nasr; Mustafa Mustafuc; Luc Drion; Nigel Willoughby, Peter Hellmich, Jorge Müller Silva; Alejandro González Iñárritu; Yoav Kosh; Declan Quinn; Samuel Bayer; Masakazu Oka, Toshihiro Seino
Interpreti: Maryam Karimi; Emmanuelle Laborit, Jérôme Horry; Nour Elshérit, Ahmed Seif Eldine; Dzana Pinjo, Aleksandar Seksan, Tatjana Sojic; Lionel Zizréel Guire, René Aimé Bassinga, Lionel Gaël Folikoue, Rodrigue André Idani, Alex Martial Traore; Vladimir Vega; Keren Mor, Liron Levo, Tomer Russo; Tanvi Azmi, Kapil Bawa, Taleb Adlah; Ernest Borgnine; Tomorowo Taguchi, Kumiko Aso, Akira Emoto, Mitsuko Baisho, Tetsuro Tanba
Nazionalità: Francia, 2002
Durata: 2h. 10′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.