Stai leggendo:

"4 mesi 3 settimane 2 giorni" di Cristian Mungiu

12 giugno 2007 Recensioni 0 Commenti
CineFile

Lucky Red, 24 Agosto 2007 – Freddo

Ultimi giorni del regime comunista in Romania. Otilia e Gabita abitano in una residenza universitaria di Bucarest. Gabita è incinta, non vuole avere il bambino ma l’aborto è illegale. Su consiglio di un’amica, le due fissano un appuntamento con un uomo che pratica interventi illeciti…


Vlad Ivanov, Laura Vasiliu e Anamaria MarincaCosì come la giuria del Festival di Venezia 2006 decise di premiare con il Leone d’Oro un mediocre film cinese invece che un capolavoro italiano, anche la giuria di Cannes 2007 ha preferito assegnare il premio più importante del Festival a un film sufficiente o poco più invece di celebrare degnamente un capolavoro francese che se ne torna a casa con quello che suona molto come un premio di consolazione. L’indicazione delle due giurie, a ben guardare, sembra abbastanza chiara: le intenzioni valgono più dello stile, la buona volontà vale più dell’effettiva riuscita della pellicola. Se poi il film è espressione di una cinematografia “piccola” e poco conosciuta dal pubblico occidentale – la cui scelta suona quindi molto cinefila – ancora meglio.

Anamaria MarincaAl suo secondo lungometraggio, il 39enne Cristian Mungiu sceglie di raccontarci solo una parte della storia (la decisione è già presa e non ne vediamo le conseguenze sulla vita delle ragazze) e lo fa con una serie di dialoghi spesso troppo insistiti e una serie di scene spesso davvero telefonate. In più, del mondo in cui le protagoniste vivono non ci viene detto né mostrato praticamente nulla, tranne un dialogo nel corso di una cena che avviene verso la metà del film e poco altro. E se allora gli intenti erano di denuncia sociale e politica, il film è un fallimento. Se invece si voleva solo raccontare una storia dura ed emozionante, si sono sbagliati i modi.

Laura VasiliuIspirandosi allo stile registico dei fratelli Dardenne, Mungiu dirige in maniera essenziale per meglio inquadrare lo squallore della storia che ci racconta e del mondo in cui è ambientata, ma quando poi decide di mostrare più del necessario nel momento più importante della pellicola – dopo che in un’altra scena chiave aveva preferito il fuori campo – è evidente che il film non funziona e che lo stile scelto non riesce a colpire emotivamente lo spettatore. Certo il tema può portare a facili entusiasmi – perché non si può dire che la storia non sia interessante né che il film sia brutto – ma il cinema che sa davvero toccare il cuore è un’altra cosa.


La locandinaTitolo: 4 mesi 3 settimane 2 giorni (4 luni, 3 saptamini si 2 zile)
Regia: Cristian Mungiu
Sceneggiatura: Cristian Mungiu
Fotografia: Oleg Mutu
Interpreti: Anamaria Marinca, Laura Vasiliu, Vlad Ivanov, Alex Potocean, Ioan Sabdaru, Luminita Gheorghiu, Adi Carauleanu, Doru Ana, Eugenia Bosânceanu, Cristina Buburuz, Emil Coseru
Nazionalità: Romania, 2007
Durata: 1h. 57′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre