Stai leggendo:

“Capitan Blood” di Michael Curtiz

8 novembre 2008 1 Commento
Capitan Blood

Warner, 1936 – Esaltante

Nell’Inghilterra del 1685 il giovane chirurgo idealista Peter Blood viene condannato ad essere venduto come schiavo in Giamaica per aver curato un ribelle ferito. Riesce però a fuggire e finisce su una nave di pirati, diventando in seguito un temuto pirata nel mar dei Caraibi…


Una scena di Capitan BloodCerto ci sono alcune ingenuità nella realizzazione dei modellini delle navi e nell’aver girato in teatro di posa tutte le scene delle avventure dei bucanieri, ma l’esito finale gode tutto il sapore dell’avventura esotica in uno dei film di corsari tra i più spediti e pieni di brillanti caroselli di battaglia. Tutto il contorno tecnico è di grande valore, egregia colonna musicale del compositore austriaco Erich Wolfgang Korngold al suo debutto hollywoodiano, brillante fotografia, sceneggiatura e dialoghi spediti per la penna di Casey Robinson.

Errol Flynn in Capitan BloodIl romanzo del 1922 di Rafael Sabatini era già stato un film nel 1925 e il personaggio fu ripreso da Gordon Douglas in Le avventure di Capitan Blood e da Ralph Murphy in Il corsaro.

Interpretato da un agilissimo Errol Flynn che dona al personaggio le qualità di un cavaliere al servizio dei deboli e uno spessore di eroe amante del mare e dell’avventura, che grazie alle sue gesta ottiene la riabilitazione alla civiltà di tutti gli uomini, si ha l’impressione di essere di fronte ad un esempio necessario, da inventare se non esistesse. Il romanticismo e le galanterie sono tutte per la sua Olivia de Havilland, inappuntabile e sfolgorante nella parte della nipote del Governatore, mentre due inestimabili ruoli di splendidi banditi sono quelli di Basil Rathbone e Lionel Atwill.

Olivia de Havilland ed Errol Flynn in Capitan BloodIl film diventò un classico, ridiede attualità al genere delle avventure di cappa e spada e condusse al successo Flynn in una veste che era stata pensata per Robert Donat, che all’ultimo momento dichiarò forfait a causa di una malattia. Sia Errol Flynn sia Olivia de Havilland erano al loro debutto da protagonisti e Curtiz ne cavò una coppia perfetta per una lunga serie di film di successo, pareggiata unicamente dalla successiva direzione di Raoul Walsh.

Maurizio Ferrari, in collaborazione conCinemamore


La locandina di Capitan BloodTitolo: Capitan Blood (Captain Blood)
Regia: Michael Curtiz
Sceneggiatura: Casey Robinson
Fotografia: Ernest Haller, Hal Mohr
Interpreti: Errol Flynn, Olivia de Havilland, Lionel Atwill, Basil Rathbone, Ross Alexander, Guy Kibbee, Robert Barrat, Henry Stephenson, Hobart Cavanaugh, Donald Meek, Jessie Ralph, Forrester Harvey, Frank McGlynn Sr, Holmes Herbert
Nazionalità: USA, 1935
Durata: 1h. 59′


Percorsi Tematici

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Riccardo ( ex Mickey Rourke ) scrive:

    Uno dei migliori cappa e spada dell’ultimo secolo.

Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 20 al 23 novembre

  • 1. Hunger Games - Il canto della rivolta 1 (4.281.735)
  • 2. Scusate se esisto! (1.569.693)
  • 3. La scuola più bella del mondo (1.241.541)
  • 4. Interstellar (910.215)
  • 5. I pinguini di Madagascar (1.067.090)
  • 6. Andiamo a quel Paese (951.007)
  • 7. Il mio amico Nanuk (482.743)
  • 8. Due giorni, una notte (314.374)
  • 9. Clown (312.726)
  • 10. Il giovane favoloso (191.608)

Siti utili