Stai leggendo:

Competencia oficial di Mariano Cohn & Gastón Duprat

10 settembre 2021 Recensioni 0 Commenti
Festival di Venezia 2021

Inedito in Italia – Frizzante

Un magnate del settore farmaceutico sogna di farsi ricordare come produttore di un grande film. Mette quindi a disposizione i soldi per la realizzazione di una pellicola diretta da una famosa regista e interpretata da due famosi attori, ma messi nella stessa stanza, i tre fanno scintille…


Siamo da anni ormai abituati a vedere film che si caratterizzano per l’abbondanza di location (magari digitali), personaggi, scenari, costumi e chi più ne ha più ne metta. Siamo talmente abituati che ci siamo scordati che si può fare un altro tipo di film: chiudere tre personaggi in una stanza e stare a vedere quello che succede. È più o meno quello che fanno Mariano Cohn e Gastón Duprat: prendono la regista/artista di fama Lola (Penélope Cruz) e la fanno interagire con gli attori del suo prossimo progetto: Rivalità. I due attori (Antonio Banderas e Oscar Martinez) sono ovviamente caratterizzati in modo opposto: il primo è il classico attore hollywoodiano strapagato e pieno di vizi, mentre il secondo è un attore celebrato ma modesto. Va da sé che tra i tre personaggi si instaura una vera e propria “rivalità” fomentata proprio dalla regista.

In Competencia oficial Cohn e Duprat giocano in modo molto intelligente le loro carte: con un budget speso tutto nel cachet dei tre attori protagonisti, si affidano a una sceneggiatura intelligente, vagamente “vecchia Hollywood” e al terzetto di attori per mettere in scena una commedia scoppiettante, piena di situazioni ridicole e paradossali che non mancano di suscitare l’ilarità del pubblico. È evidente che alcuni episodi sono tratti dalla vita reale vissuta da tutti i componenti del cast nella loro lunga carriera, ed è altrettanto evidente che gli sceneggiatori si sono divertiti un mondo nello scrivere il film e i protagonisti si sono altrettanto divertiti a girarlo.

Certo: c’è la critica a Hollywood, al narcisismo degli attori, alla follia dei registi, c’è la rivalità (tra attori e tra uomini e donne), e ci sono un sacco di altri spunti di riflessione, come è normale che sia in qualsiasi film intelligente. Ma soprattutto ci sono le risate: fresche, spontanee, pulite a volte addirittura sorprendenti. Naturalmente Competencia oficial non avrebbe avuto senso senza il terzetto di attori protagonisti che, quasi si trovassero davvero sul set di Rivalità sembra facciano a gara a rubarsi la scena e a fornire la migliore prova d’attore possibile.

Scritto e diretto dagli autori di L’artista e Il cittadino illustreCompetencia oficial è, in realtà, un “classico”: basato su uno schema ben rodato non ha bisogno di strabiliarci. Si muove sicuro e va dritto a bersaglio.


La locandinaTitolo: Competencia oficial
Regia: Mariano Cohn, Gastón Duprat
Sceneggiatura: Mariano Cohn, Andrés Duprat, Gastón Duprat
Fotografia: Arnau Valls Colomer
Interpreti: Penélope Cruz, Antonio Banderas, Oscar Martínez, Nagore Aramburu, José Luis Gómez, Irene Escolar, Manolo Solo, Pilar Castro, Koldo Olabarri, Ken Appledorn, Mónica Bardem, Martín Brassesco, Daniel Chamorro, Xana del Mar, Stephanie Figueira, Juan Grandinetti, Karina Kolokolchykova
Nazionalità: Spagna – Argentina, 2021
Durata: 1h. 54′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].