Stai leggendo:

"Elle" di Paul Verhoeven

21 maggio 2016 Recensioni 0 Commenti
Elle

Inedito in Italia – Contorto

Michéle viene aggredita e violentata in casa sua. Decide di non dir nulla a nessuno, neanche alla polizia, ma quando lo stupratore la contatta con un SMS le cose cambiano. Anche perché Michéle è la figlia di un serial killer la cui udienza per la libertà vigilata avverrà a giorni…


Isabelle Huppert in una scena di ElleCuriosissima commedia di certo non adatta a tutti, Elle stabilisce i suoi toni sin dalla prima inquadratura, nonostante l’evento mostrato sia tutt’altro che leggero. L’intreccio prettamente giallo non interessa gran che agli autori, che preferiscono concentrarsi sui dialoghi e le relazioni (carnali…) tra i personaggi. Ed è una scelta che funziona benissimo, perché come commedia Elle sa essere estremamente divertente e non diventa mai sgradevole nonostante gli argomenti che affronta.

Il quasi ottantenne Paul Verhoeven abbandona l’estetica patinata di gran parte della sua carriera hollywoodiana e dirige il film con stile sobrio, riuscendo anche a creare una sequenza davvero forte nel primo flashback dello stupro. Ma Elle non e’ certo un film di regia, e di certo non è il tipo di film che si penserebbe diretto dal regista di RoboCop e Basic Instinct, ma ci voleva il giusto polso per evitare che il treno di situazioni eccessive deragliasse tragicamente, e in questo il regista olandese è stato perfetto.

Vimala Pons e Charles Berling in ElleTratto dal romanzo “Oh…” di Philippe Djian (Voland), Elle è stato accolto da molte risate e più d’un applauso a scena aperta alla proiezione per la stampa di Cannes 2016. E’ stato forse uno dei film meglio accolti dai giornalisti, ma in questo ha inciso senz’altro il fatto che sia stato presentato in conclusione di manifestazione, dopo dieci giorni di pellicole drammatiche quando non tragiche (non sempre volontariamente). Resta però il fatto che l’unica ragione per cui è stato inserito in concorso è provare a far vincere il premio come miglior attrice a Isabelle Huppert.


La locandina di ElleTitolo: Elle
Regia: Paul Verhoeven
Sceneggiatura: David Birke
Fotografia: Stéphane Fontaine
Interpreti: Isabelle Huppert, Virginie Efira, Christian Berkel, Laurent Lafitte, Alice Isaaz, Anne Consigny, Vimala Pons, Jonas Bloquet, Charles Berling, Olivia Gotanègre, Lucas Prisor, Raphaël Lenglet, Jean-Noël Martin, Judith Magre, Jean Douchet
Nazionalità: Francia – Germania – Belgio, 2016
Durata: 2h. 10′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.