Stai leggendo:

"La Pantera Rosa 2" di Harald Zwart

9 marzo 2009 Recensioni 0 Commenti
La pantera rosa

Sony, 6 Marzo 2009 – Simpatico

A Parigi, la rarissima pietra preziosa “Pantera Rosa” viene rubata da un ladro che si fa chiamare Tornado. Avendo Tornado già rubato la Sacra Sindone e l’anello papale, per catturarlo viene ingaggiato un prestigioso team di esperti detective, ai quali viene affiancato l’Ispettore Clouseau…


Steve Martin e Jean Reno in La pantera rosa 2La trama del film La Pantera Rosa è essenziale nel porsi al servizio di una commedia che, per circa un’ora e mezza, genera comicità cadenzata da buon ritmo. Un ladro infallibile, che lascia la propria firma posizionata al posto della refurtiva presa un po’ in tutto il mondo, riesce ad appropriarsi della pietra “Pantera Rosa” considerata uno dei tesori di Francia. O, almeno, è inevitabile che le maggiori menti investigative a livello mondiale chiamate a catturarlo gli imputino anche questo furto. A questo team internazionale si aggiunge l’Ispettore Clouseau che, non solo dovrà rocambolescamente battersi per dimostrare la sua stravagante teoria contro i suoi stessi colleghi, ma dovrà anche vedersela con imprevisti problemi di cuore.

Il film è cosceneggiato dello stesso Steve Martin, onnipresente protagonista di tutte le vivaci sequenze comiche, ben ritmate sia negli accadimenti che nella gestualità. Abbondano infatti scene d’azione non tanto però secondo il tradizionale rapporto di causa-effetto tra guardia e ladro, quanto generate spesso dalle dinamiche dello stesso team o dai modi bizzarri di Clouseau.

Aishwarya Rai e Steve Martin di La pantera rosa 2In un film in cui tutto è supportato dalla fantasia che si mescola ad una realtà chiaramente favolistica – e in cui l’animazione del personaggio della Pantera Rosa è presente brevemente all’inizio e alla fine – trovano posto le trovate più fantasiose, una per tutte la scena clou che vede Clouseau nelle vesti di un improbabile Papa. Inoltre, il temperamento stravagante dell’Ispettore Clouseau lo porta ad ignorare quale sia il ruolo sulla Terra del vero Papa, fino alla comparsa di questi nella scena finale in una veste effettivamente insolita. Tuttavia, anziché risultare dissacranti queste trovate risultano invece comiche all’interno di una vicenda che riesce a mantenere in equilibrio questo registro in modo pressoché costante.

Yuki Matsuzaki, Andy Garcia, Steve Martin e Alfred Molina in La pantera rosa 2A fare da contrappunto alla goffaggine di Clouseau c’è l’eleganza di Jeremy Irons, il cui ruolo si risolve in poco più di una partecipazione pur lasciando comunque il segno. Così come lo lasciano le scenografie di tonalità volutamente rosata – tema cromatico che sottolinea non solo il colore della pietra rubata, ma anche le vicende che si snodano insieme con l’intreccio invece “giallo” – per la maggior parte molto intensa specie nelle due sequenze che si svolgono presso un ristorante romano nelle quali, più che il segno, l’Ispettore Clouseau semina distruzione.

Si tratta dunque di un film dalle poche pretese nella sua sostanza, ma che riesce a soddisfare le naturali aspettative di chi vi si accosta pensando di trovarvi comicità e buon umore.


La locandina de La pantera rosa 2Titolo: La Pantera Rosa 2 (The Pink Panther 2)
Regia: Harald Zwart
Sceneggiatura: Scott Neustadter, Michael H. Weber, Steve Martin
Fotografia: Denis Crossan
Interpreti: Steve Martin, Jean Reno, Emily Mortimer, Andy Garcia, Alfred Molina, Yuki Matsuzaki, Aishwarya Rai, John Cleese, Lily Tomlin, Jeremy Irons, Johnny Hallyday, Geoffrey Palmer, Philip Goodwin, Armel Bellec
Nazionalità: USA, 2009
Durata: 1h. 32′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.