Stai leggendo:

"New York Taxi" di Tim Story

10 giugno 2005 Recensioni 1 Commento
Luciana Morelli, 10 Giugno 2005: Frizzante
20th Century Fox, 17 Giugno 2005

Nel suo primo giorno come tassista, la scatenata Belle si ritrova come cliente un imbranato poliziotto cui è stata ritirata la patente ma che sta inseguendo una banda di rapinatrici di banche. Malata di motori fin da piccola, Belle coglie al volo l’occasione per premere a tavoletta…


Belle (Queen Latifah) è una donna molto speciale, ama la velocità in qualsiasi forma essa si presenti e sogna di diventare una pilota di corse automobilistiche. Lavora a New York come pony molto express in una società di consegne in bicicletta, ma il suo sogno si sta per avverare perché finalmente sta per ottenere la licenza di tassista e potrà così sfoderare dal garage il suo gioiello a quattro ruote. Il problema è che il primo giorno di lavoro le capita il cliente che nessuno vorrebbe mai a bordo: Andy Washburn, un poliziotto imbranato cui è stata ritirata la patente, sale sul suo taxi per inseguire una banda di rapinatrici sudamericane di banche. Il tutto trasgredendo ogni articolo del codice della strada per le vie di Manhattan. Per farla breve, l’occasione che Belle aspettava da una vita…

Il talento brillante a dir poco straripante di Queen Latifah (Un ciclone in casa, Chicago) insieme all’ironia di Jimmy Fallon (che con la sua faccia scemo è diventato una delle star del Saturday Night Live) sono protagonisti di questa divertente commediola franco-americana sull’alta velocità, una variazione tutta al femminile sul tema del famoso Taxxi del 1998 prodotto e sceneggiato da Luc Besson. Era inevitabile quindi che anche in questo remake ci fosse il suo zampino di produttore, ma per la regia è stato scelto Tim Story, lo stesso che la 20th Century Fox ha scelto per dirigere uno dei suoi prossimi film di punta, e cioè la versione cinematografica dello storico fumetto della Marvel I Fantastici 4.

Una commedia leggera, con scene di inseguimenti, le stesse viste e riviste a grappoli nei film d’azione, a bordo di reclamizzatissime auto supertruccate che forse per la prima volta nella storia del cinema vedono al volante solo ed esclusivamente donne. Oltre a Queen Latifah nei panni della tassista tutto pepe e dalla battuta sempre pronta, troviamo infatti nel cast un’altra guidatrice pazza a capo della banda di sexy-rapinatrici brasiliane vestite da modelle che stanno seminando terrore nelle banche della Grande Mela. Lei è un volto – anzi, direi un corpo – molto noto nel panorama delle top model, quello di Gisele Bündchen, qui al suo esordio cinematografico in un ruolo accattivante e molto movimentato che mette in mostra – più che altro – le sue lunghissime gambe e la sua straordinaria bellezza.

Niente di esaltante, certo, ma nonostante non ci sia nulla di originale questa pellicola è risultata molto più divertente e vivace dal punto di vista dei dialoghi e delle situazioni rispetto al film francese da cui è tratta, che rimaneva un po’ troppo incentrato sull’azione e sui motori piuttosto che sulla commedia in sé. Ma del resto cosa aspettarsi di diverso da un gasato gruppetto di uomini alle prese con auto e rapine…

Da non perdere i titoli di coda, con gli esilaranti errori di scena.


Titolo: New York Taxi (Taxi)
Regia: Tim Story
Sceneggiatura: Ben Garant, Thomas Lennon, Jim Kouf
Fotografia: Vance Burberry
Interpreti: Queen Latifah, Jimmy Fallon, Henry Simmons, Gisele Bündchen, Jennifer Esposito, Magali Amadei, Ana Christina De Oliveira, Ingrid Vandebosch, Ann-Margret, Christian Kane, Boris McGiver, Adrian Martinez, Joe Lisi, Brina Weiss
Nazionalità: USA – Francia, 2004
Durata: 1h. 37′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    D’accordo con la recensione. Commediola che sa abbastanza intrattenere e divertire ma che si dimentica altrettanto facilmente.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.