Stai leggendo:

Soundtrack: "Wild" di Aa.Vv.

15 giugno 2015 Soundtrack 0 Commenti
Wild

Massimo Privitera, in collaborazione con Colonne Sonore* * * ½

Composta interamente di brani di repertorio, la colonna sonora di Wild si adatta perfettamente al girato, regalandogli un mix ben congegnato di atmosfere rarefatte, etniche, rock, folk e acustiche; atmosfere che danno quella sensazione di viaggio selvaggio e peregrinazione continua…


On the road attraverso il Pacifc Crest statunitense: più di 1.600 km a piedi per riscoprirsi, rinnovarsi e aiutarsi; negli anni 90 una donna coraggiosa affronta in solitaria la natura selvaggia in un’impresa inconsueta e stupefacente (in tutti i sensi). Tratto dalla storia vera e dal conseguente libro-verità su questo viaggio di riscoperta interiore e riscatto (Wild – Una storia selvaggia di avventura e rinascita) della stessa protagonista Cheryl Strayed, il film è prodotto e interpretato dal premio Oscar Reese Whiterspoon, adattato per il grande schermo da Nick Hornby e diretto dal regista di Dallas Buyers Club Jean-Marc Vallée.

Wild non contiene musica originale ma una carrellata straordinaria di canzoni di ieri e di oggi che si adattano alla perfezione al girato, regalandogli un mix ben congegnato di atmosfere rarefatte, etniche, rock, folk e acustiche; atmosfere che danno già dal primo ascolto del CD quella sensazione di viaggio selvaggio, peregrinazione continua tra paesaggi cangianti e pericolosi, in una solitudine forzata e voluta per rinascere dalle ceneri come una fenice in cerca di gloria e libertà. Così, la perfetta e brava Reese Whiterspoon-Cheryl Strayed cammina tra Simon & Garfunkel, Paul McCartney & Wings, Leonard Cohen, Pat Metheny, Bruce Springsteen e Portishead, tra gli altri. Una colonna sonora notevole e calibrata benissimo nella sua compilazione, che è anche la perfetta compagna di viaggio per trasferte lunghe in zone impervie e primordiali o post-industriali e desertificate, con quelle note e melodie senza fine ricche di pathos e discorsi esistenziali senza tempo.
Si ascoltino le sonorità tra Perù e Messico del celebre inno di emancipazione “El Condor Pasa (If i Could)” di Simon & Garfunkel, che tornano poi nel folk filiforme per chitarre e batteria di “Homeward Bound”; la marcia irriverente e dall’elevato profilo pop di Paul & Linda McCartney per i Wings di “Let’em in”: l’impalpabile folk di Leonard Cohen “Suzanne”; il rock fasciante del Boss Springsteen “Tougher Than the Rest”; l’atmosferico e lungo bel brano tra fusion e new age del Pat Metheny Group di “Are you Going with me?”; gli Hollies con la ballata folk romantica anni 70 “The Air that I Breathe” in puro stile Oliver Onions; la sinuosa, sensuale e lasciva “Glory Box” della band inglese Portishead, usata anche da Bernardo Bertolucci in Io ballo da sola; Lucinda Williams con il suo country molto sentimentale “Something About What Happens When We Talk”; la morbida ballad acustica dei Free “Be My Friend (BBC Session/Take 1)”; il pezzo rock adagiato su ritmiche lente, scritto da Elvis Presley e cantato da Billy Swan nel 1974 “Don’t Be Cruel” e il duo femminile folk svedese First Aid Kit con l’intrigante cover dei R.E.M. “Walk Unafraid”.

Una soundtrack da tenere sempre in auto e col volume dell’autoradio a palla!


La copertina del CD di WildTitolo: Wild (Id.)

Compositore: Aa.Vv.

Etichetta: Sony Music/Legacy, 2014

Numero dei brani: 15

Durata: 60′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.