Stai leggendo:

Spectral di Nic Mathieu

10 aprile 2018 Recensioni 0 Commenti
Spectral

Disponibile su Netflix – Scorrevole

La Moldavia, nel mezzo di una guerra civile, diventa scenario indesiderato di uno scontro in cui i ribelli del regime decaduto e le forze “pacificanti” made in USA si trovano a fronteggiare un terzo incomodo sconosciuto a entrambe le fazioni. Un incomodo dalla forma… spettrale!


Netflix e Universal affidano al debuttante Nic Mathieu la loro prima joint venture a sfondo fantascientifico, ma anche un cast hollywoodiano che – fatta eccezione per Emily Mortimer e Bruce Greenwood – rivela la natura di progetto a basso budget che caratterizza Spectral. A dispetto di altre pellicole che hanno avuto la benedizione di una distribuzione in sala, in Spectral si trovano semi di Starship Troopers e molti riferimenti ad Aliens – Scontro finale, soprattutto nel modo in cui regista e sceneggiatore hanno portato in essere l’aspetto rude – tosto – dei Marine.

La chiamata alle armi che dovrebbe essere l’ennesima bandiera da sventolare in celebrazione dello “USA or Die”, paradossalmente, sfocia in un vero e proprio action-movie votato alla distruzione della minaccia, con i Marine intenti ad abbattere entità spettrali, consapevoli che altrimenti non ci sarebbe un domani, e scienziati alla ricerca dell’origine di tale minaccia. Va da se che il casus belli non viene minimamente fiutato: ci si limita a capire come neutralizzare il teatrino di “anime” decifrando con capacità non comuni enigmi tutt’altro che banali, lasciando lo spettatore alla deriva dei numerosi perché. Nel complesso, però, Spectral si lascia vedere e intrattiene: la fotografia è giocata su colori freddi e stacchi cromatici netti, gli effetti speciali al computer sono ben fatti e non invadenti. Portroppo, però, gli scenari sono forse un po’ spogli, con un numero limitato di attori in scena che non rende la sensazione di epicità della battaglia.

Guardando le tante scene speculari al film di James Cameron negli ambienti chiusi e claustrofobici, o i siparietti alla Full Metal Jacket con il sergente di turno che pompa la squadra per la solita missione suicida (ma che bello morire per la Patria, però…), non si prova – purtroppo – quel trasporto e quell’adrenalina che fa salire l’embolo killer per imbracciare un fucile a impulsi e fare piazza pulita di ogni alieno nella Galassia. Spectral è consigliato, quindi, agli amanti del genere fantascientifico, ma nella consapevolezza che al termine della visione si avrà solo voglia di rivedersi Aliens – Scontro finale.


La locandina di SpectralTitolo: Spectral (Id.)
Regia: Nic Mathieu
Sceneggiatura: George Nolfi
Fotografia: Bojan Bazelli
Interpreti: James Badge Dale, Emily Mortimer, Bruce Greenwood, Max Martini, Cory Hardrict, Clayne Crawford, Gonzalo Menendez, Ursula Parker, Aaron Serban, Stephen Root
Nazionalità: USA, 2016
Durata: 1h. 47′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].