Stai leggendo:

"The Eye" dei fratelli Pang

6 maggio 2003 Recensioni 0 Commenti
The Eye

Eagle Pictures, 16 Maggio 2003 – Presuntuoso

Un trapianto di cornee restituisce la vista alla giovane Mun, cieca dall’età di due anni. Dal momento in cui Mun si accorge che oltre a quella di poter vedere il trapianto le ha donato anche un’altra capacità, le sue notti divengono degli interminabili incubi e spaventose allucinazioni iniziano a tormentarla…


Lee Sin-JieNon si fa fatica a credere che un film come The Eye sia in grado di terrorizzare lo spettatore, quel che è difficile credere è come alcuni abbiano potuto paragonarlo a Il Sesto Senso e L’Esorcista e definirlo «il miglior horror dell’anno e uno dei migliori horror mai realizzati» (come dichiara la rivista inglese Empire). Non fatevi ingannare dalla risonanza pubblicitaria: i fratelli Pang sono solo due trentottenni hongkonghesi “registi per caso” poco più che esordienti, anche se bisogna ammettere che questa loro inesperienza registica non si nota poi molto. Quello che è  incredibile  è il modo in cui si può rovinare una così buona idea con una sceneggiatura che offre ottime invenzioni e numerosi colpi di scena ma che alterna a tutto questo troppi momenti prevedibili ed altri in cui la storia assume sembianze comiche, raggiungendo purtroppo il culmine dell’imbecillità nel finale.

Una scenaLa combinazione tra i rumori improvvisi e gli scatti repentini di Mun, uniti alla sua (e anche nostra) difficoltà di vedere chiaramente quel che le accade intorno, dona la giusta atmosfera di angoscia e terrore. Alcuni dei personaggi sono delle vere e proprie macchiette, come il dottorino sexy che opera agli occhi Mun e che poi è anche quello che opera al cervello un’altra paziente per asportare un tumore; per non parlare del suo nipote raccomandato, che invece di fare lo psicologo di sostegno dopo l’operazione si innamora di Mun e la guarda sempre con la stessa faccia da ebete (e fin qui non c’è nulla di male) credendo subito a tutte le assurdità che lei gli racconta di aver visto (tali dovrebbero sembrare per un medico, almeno all’inizio). Noiosi e prevedibili anche i dialoghi, soprattutto nella prima parte del film, che è molto parlata e in cui la storia stenta a decollare.

Lee Sin-Jie in un'immagine pubblicitariaQuesto The Eye (da non confondere con il modesto film di Stephan Elliott uscito in Italia con il titolo The Eye – Lo Sguardo) non è di certo brutto intendiamoci, è solo il frutto acerbo dell’inesperienza e della smania di successo dei fratelli Pang. La loro regia è sicuramente ottima, come pure gli effetti speciali e le musiche, il tutto efficace e studiato ad arte per far salire la tensione nei momenti topici (molti, a dire il vero). I due hanno giocato soprattutto sulla loro bravura nella manipolazione (montaggio, colori, effetti speciali e musiche) ma non hanno pensato che tutto questo, senza la solida base di una sceneggiatura plausibile, non serve a niente. Per creare un vero cult, impresa riuscitissima ad esempio al giapponese Hideo Nakata con il suo Ringu, bastava un’aggiustatina qua e là, perchè l’idea del soggetto era davvero molto stuzzicante. Il talento potenziale dei due registi fa comunque ben sperare per il futuro.

Lawrence Chow e Lee Sin-JieI diritti per un remake targato Hollywood sono già stati acquistati da Tom Cruise e Paula Wagner, e speriamo che questa nuova versione si guadagni in pieno gli accostamenti (improponibili) e le lusinghe a dir poco eccessive ricevute all’estero da questa pellicola. Magari nel frattempo Oxide e Danny Pang troveranno uno sceneggiatore capace per aiutarli a scrivere il secondo capitolo di questa saga, cui pare stiano già lavorando.


La locandinaTitolo: The Eye (Jian gui)
Regia: Oxide & Danny Pang
Sceneggiatura: Oxide Pang, Danny Pang, Jojo Hui Yuet Chuen
Fotografia: Decha Seementa
Interpreti: Leen Sin-Jie, Lawrence Chow, So Yut Lai, Candy Lo, Ko Yin Ping, Edmond Chen, Ben Yuen, Winson Yip, Chutcha Rujihanon, Pierre Png, Wang Sue Yuen
Nazionalità: Hong Kong – Thailandia – Singapore – Regno Unito, 2001
Durata: 1h. 38′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)