Stai leggendo:

Festival di Cannes 2011

23 maggio 2011 News 6 Commenti
Festival di Cannes

Sono stati consegnati oggi i premi ufficiali della 64a edizione del Festival di Cannes, tenutasi nella città della Costa Azzurra dall’11 al 22 maggio 2011. La giuria presieduta da Robert De Niro ha giudicato 19 film provenienti da una decina di paesi diversi…


I premi

Palma d’oro al miglior film: The Tree of Life di Terrence Malick.
Gran Premio, ex aequo: Bir zamanlar anadolu’da di Nuri Bilge Ceylan e Il ragazzo in bicicletta dei fratelli Dardenne.
Miglior regista: Nicolas Winding Refn per Drive.
Miglior sceneggiatura: Joseph Cedar per Hearat shulayim.
Miglior attrice: Kirsten Dunst per Melancholia di Lars Von Trier.
Miglior attore: Jean Dujardin per The Artist di Michel Hazanavicius.
Premio della Giuria: Polisse di Maïwenn.
Miglior opera prima: Las Acacias di Pablo Giorgelli.
Premio Un Certain Regard ex aequo: Arirang di Kim Ki-duk e Halt auf freier strecke di Andreas Dresen.
Premio speciale della giuria Un Certain Regard: Elena di Andrey Zvyagintsev.
Miglior regista Un Certain Regard: Mohammad Rasoulof per Bé omid é Didar.
Palma d’Oro al miglior cortometraggio: Cross di Maryna Vroda.
Premio della Giuria per il cortometraggio: Badpakje 46 di Wannes Destoop


Concorso

Bir zamanlar anadolu’da di Nuri Bilge Ceylan
Drive di Nicolas Winding Refn
Habemus Papam di Nanni Moretti
Hanezu No Tsuki di Naomi Kawase
Hearat shulayim di Joseph Cedar
Ichimei di Takashi Miike
Il ragazzo in bicicletta dei fratelli Dardenne
La piel que habito di Pedro Almodóvar
La source des femmes di Radu Mihaileanu
L’apollonide – Souvenirs de la maison close di Bertrand Bonello
Le Havre di Aki Kaurismäki
Melancholia di Lars Von Trier
Michael di Markus Schleinzer (opera prima)
Pater di Alain Cavalier
Polisse di Maïwenn
Sleeping Beauty di Julia Leigh (opera prima)
The Artist di Michel Hazanavicius
The Tree of Life di Terrence Malick
This Must Be The Place di Paolo Sorrentino
We Need To Talk About Kevin di Lynne Ramsay

Giuria: Robert De Niro (presidente), Martina Gusman, Nansun Shi, Uma Thurman, Linn Ullmann, Olivier Assayas, Jude Law, Mahamat Saleh Haroun, Johnnie To.

Fuori concorso

La conquête di Xavier Durringer
Dias de gracia di Everardo Gout (opera prima)
Labrador di Frederikke Aspöck (opera prima)
Le maître des forges de l’enfer di Rithy Panh
Michel Petrucciani di Michael Radford
Midnight in Paris di Woody Allen – film di apertura
Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare di Rob Marshall
The Beaver di Jodie Foster
Tous au Larzac di Christian Rouaud
Wu Xia
di Peter Ho-sun Chan

Un certain regard

Arirang di Kim Ki-duk
Bé omid é Didar di Mohammad Rasoulof
Bonsái di Cristián Jiménez
Elena di Andrey Zvyagintsev
Et maintenant on va oú? di Nadine Labaki
Halt auf freier strecke di Andreas Dresen
Hors Satan di Bruno Dumont
Les neiges du Kilimandjaro di Robert Guédiguian
L’exercice de l’etat di Pierre Schoeller
Loverboy di Catalin Mitulescu
Martha Marcy May Marlene di Sean Durkin (opera prima)
Miss Bala di Gerardo Naranjo
Restless di Gus Van Sant – film di apertura della sezione
Skoonheid di Oliver Hermanus
Tatsumi di Eric Khoo
The Day He Arrives di Hong Sangsoo
The Hunter di Bakur Bakuradze
Toomelah di Ivan Sen
Trabalhar cansa di Juliana Rojas & Marco Dutra (opera prima)
Yellow Sea di Na Hong-jin

Giuria: Emir Kusturica (presidente)

Quinzaine des Réalisateurs

Après le sud di Jean-Jacques Jauffret
Atmen di Karl Markovics
Blue Bird di Gust Van den Berghe
Busong di Auraeus Solito
Chatrak di Vimukthi Jayasundara
Code Blue di Urszula Antoniak
Corpo celeste di Alice Rohrwacher
Des Jeunes Gens Mödernes di Jérôme de Missolz – Fuori concorso
El Velador di Natalia Almada – Fuori concorso
Eldfjall di Rúnar Rúnarsson
En Ville di Bertrand Schefer & Valérie Mréjen
Impardonnables di André Téchiné
Jeanne captive di Philippe Ramos
Koi no Tsumi di Sion Sono – Fuori concorso
La Fée di Bruno Romy, Fiona Gordon & Dominique Abel
La Fin du silence di Roland Edzard
Les Géants di Bouli Lanners
La Nuit elles dansent di Isabelle Lavigne & Stéphane Thibault – Fuori concorso
O Abismo prateado di Karim Aïnouz
Play di Ruben Östlund
Porfirio di Alejandro Landes
Return di Liza Johnson
Sur la planche di Leïla Kilani
The Island di Kamen Kalev
The Other Side of Sleep di Rebecca Daly

Semaine de la Critique

Las Acacias di Pablo Giorgelli
Avé di Konstantin Bojanov
17 filles di Delphine & Muriel Coulin
La guerre est déclarée di Valérie Donzelli – film di apertura della sezione (fuori concorso)
My Little Princess di Eva Ionesco (fuori concorso)
Pourquoi tu pleures? di Katia Lewkowicz – film di chiusura della sezione (fuori concorso)
Sauna on Moon di Zou Peng
The Slut (Hanotenet) di Hagar Ben Asher
Snowtown (Les Crimes de Snowtown) di Justin Kurzel
Take Shelter di Jeff Nichols
Walk Away di Renée Jonathan Caouette (fuori concorso)

Giuria opera prima: Bong Joon-ho (presidente)


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 6 commenti a questo articolo:

  1. Guido scrive:

    Sono curioso di vedere la recensione di “The Tree of Life”, dopo l’ormai storica stroncatura de “La sottile linea rossa”. :D

  2. Alberto Cassani scrive:

    Bisogna vedere se qualcuno degli altri ha voglia di andarlo a vedere…

  3. Anonimo scrive:

    Per caso qualcuno sa quando uscirà al cinema in Italia il film di Gus Van Sant Restless?

  4. Alberto Cassani scrive:

    Avrebbe dovuto uscire ai primi di maggio, poi ai primi di giugno, ma per adesso è tutto bloccato. Negli Stati Uniti esce a settembre, e nella settimana successiva esce in Francia. Quindi è improbabile che da noi esca prima della seconda metà di settembre. O magari più tardi, perché lì rischierebbe di essere schiacciato dai film del Festival di Venezia.

  5. Giacomo scrive:

    Alberto scusa x caso sai anche quando uscirà nelle sale italiane Melancholia di Lars Von Trier?

  6. Alberto Cassani scrive:

    Ho la vaga impressione che la BIM non abbia tutta questa fretta di farlo uscire nelle nostre sale…

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.