Stai leggendo:

Ocean's 8 di Gary Ross

27 luglio 2018 Recensioni 0 Commenti
Ocean's 8

Warner, 26 Luglio 2018 – Insipido

Dopo cinque anni di galera, la sorella di Danny Ocean riesce a ottenere la libertà vigilata e si mette subito a organizzare il grosso furto di gioielli che ha pianificato per tutto il suo soggiorno al fresco. Ma per portarlo a termine, ha bisogno di sette complici…


Decisamente non richiesto, arriva sugli schermi il sequel della trilogia di Steven Soderbergh a sua volta remake di una pellicola del 1960 con Frank Sinatra e il suo gruppo. E come da copione, Ocean’s 8 si rivela fin dalla prima inquadratura un film derivativo, verboso, piatto anche se non sciatto e soprattutto pochissimo divertente. L’unica sorpresa che la sceneggiatura prevede, poi, è resa ovvia da un’importante scelta di marketing, e così si finisce per subire passivamente una serie di gag che non fanno ridere e di camei che mettono tristezza.

Azzoppato anche da un cast che brilla per capacità interpretative solo in pochi elementi, Ocean’s 8 ha un ritmo irregolare e nessuna scena che riesca davvero a colpire, nonostante anche la sfarzosità di costumi e scenografie. D’altra parte Gary Ross si è sempre dimostrato incostante sia come regista sia come sceneggiatore, capace di alti come Big e Pleasantville e bassi come Seabiscuit e Mr. Baseball. Di certo, questa sua quinta prova da regista potrà magari farlo salire ulteriormente nel gradimento dei produttori hollywoodiani ma non in quello degli autori cinematograficamente interessanti, vista la totale mancanza di brillantezza della pellicola.

Costato decisamente meno dei tre film della “prima trilogia“, Ocean’s 8 ha ottenuto – grazie soprattutto al suo aspetto glamour – risultati soddisfacenti ai botteghini americani ed europei, ragione per cui è facile pensare che i produttori della Warner siano intenzionati a proseguire nella loro idea di realizzare una nuova trilogia al femminile. Che è poi la ragione per  cui questo episodio porta il numero 8.


La locandinaTitolo: Ocean’s 8 (Id.)
Regia: Gary Ross
Sceneggiatura: Gary Ross, Olivia Milch
Fotografia: Eigil Bryld
Interpreti: Sandra Bullock, Cate Blanchett, Anne Hathaway, Mindy Kaling, Sarah Paulson, Awkwafina, Rihanna, Helena Bonham Carter, Elliott Gould, Griffin Dunne, Dakota Fanning
Nazionalità: USA, 2018
Durata: 1h. 50′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].