Stai leggendo:

"Oggi sposi" di Luca Lucini

23 ottobre 2009 Recensioni 0 Commenti
Pietro Salvatori, 21 Ottobre 2009: Ridondante
Universal, 23 Ottobre 2009

Un poliziotto pugliese sposa la figlia dell’Ambasciatore indiano, un magistrato vuole impedire le nozze del padre con una giovane massaggiatrice, una soubrette sposa un magnate dell’alta finanza, due squattrinati cercano di imbucare i propri invitati al matrimonio della soubrette…


Un altro film italiano, un’altra delusione al Festival di Roma 2009. Sicuramente non siamo ai livelli di Christine Cristina della Sandrelli, né dell’asciutta semplicità poi naufragata in un coacervo di snodi narrativi inutili di Alza la testa con Castellitto. Ma da Luca Lucini, brillante autore di Amore, bugie e calcetto, qualcosa di più sicuramente ce lo si aspettava.

Il cast è ricco, tutto all’italiana, di quelli degni di una grande occasione. Luca Argentero, Carolina Crescentini, Filippo Nigro, Gabriella Pession, Michele Placido, Renato Pozzetto, Lunetta Savino, Francesco Pannofino. E la lista potrebbe continuare. Da una piccola, efficace, opera quasi di genere, Lucini passa alla commedia all’italiana per come si è andata a delineare negli ultimi anni. Un affastellarsi di luoghi, personaggi, situazioni forzatamente grottesche, che nella loro eccessiva sovraesposizione dovrebbero indurre lo spettatore ad appassionarsi, divertirsi. Ma, come ben si sa, il troppo alla lunga stroppia.

Lucini si tiene a cavallo tra il film ad episodi (che se in altra epoca ha avuto molte frecce al proprio arco, ormai ha fatto il suo tempo) e l’opera corale, mescolando situazioni paradossali, strati sociali, situazioni sentimentali senza soluzione di continuità. I personaggi sono divertenti, a tratti molto simpatici, ma sono decisamente troppi, finendo per essere appena abbozzati, tratteggiati con approssimazione.

L’approssimarsi del matrimonio, il grande evento delle nozze, è il trait d’union che amalgama la trama della storia. Le diversificazioni sociali, i diversi caratteri emotivi, un intreccio che strizza marcatamente all’equivoco meccanicamente costruito sono le variabili che dovrebbero rendere appetibile la storia. Troviamo la coppia squattrinata che si intrufola di nascosto al matrimonio di un banchiere, una soubrette il cui unico scopo è quello di sponsorizzare la propria vita, un magistrato pasticcione e un po’ nerd che si innamora della giovane fidanzata del padre, un ispettore della polizia dalle marcate origini pugliesi che si deve sposare – occhio alla sottotraccia multiculturale! – secondo rito Hindu con una bellissima ragazza indiana, figlia dell’Ambasciatore in Italia.

I riferimenti sono quelli della grande commedia all’italiana del passato, la produzione Universal e Cattleya è solida. Soprattutto lungo la prima ora sono frequenti i momenti in cui si ride di gusto, grazie soprattutto ai due grandi “vecchi” Placido e Pozzetto. Ma alla distanza questo grande dispendio di energie, produttive e di cast, va fuori giri, affastellando situazioni e sovraccaricando l’inquadratura di una molteplicità di elementi che fanno smarrire totalmente il gusto del fuoricampo. Alla fine rimane in bocca il gusto dell’ennesima pellicola destinata al pubblico dei cinepanettoni. Non roba per i nostri palati, dunque. Ma a qualcuno (e non pochi, fra l’altro) piacerà molto.


Titolo: Oggi sposi
Regia: Luca Lucini
Sceneggiatura: Fabio Bonifacci, Fausto Brizzi, Marco Martani
Fotografia: Manfredo Archinto
Interpreti: Luca Argentero, Moran Atias, Dario Bandiera, Carolina Crescentini, Filippo Nigro, Francesco Pannofino, Gabriella Pession, Michele Placido, Renato Pozzetto, Isabella Ragonese, Lunetta Savino, Vincenzo Vitagliano
Nazionalità: Italia, 2008
Durata: 1h. 58′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre