Stai leggendo:

"Regalo di Natale" di Pupi Avati

24 marzo 2004 Recensioni 1 Commento
Regalo di Natale

DMV Distribuzione, 1986 – Impietoso

La notte di Natale non è l’ideale per giocare a poker, ma i vizi sono vizi e così Ugo coinvolge con la scusa di una rimpatriata i suoi amici più stretti in un piano che in realtà studia da mesi. Per salvare la sua disperata situazione economica si fa aiutare dai suoi amici di sempre a ripulire le tasche di un ricco avvocato…


Gianni Cavina, Carlo Delle Piane, Alessandro Haber, George Eastman e Diego Abatantuono (di spalle) in Regalo di NataleRegalo di Natale si apre con una voce fuori campo che in prosa racconta la storia di Ugo e Franco accompagnato da uno splendido sottofondo musicale di pianoforte e da immagini in bianco e nero di gioventù dei due attori (Cavina e Abatantuono). Un preludio estremamente romantico per un film amaro e sprezzante che lascia addosso una sensazione di estrema crudeltà, quasi di incredulità, la stessa che compare sul volto di alcuni dei protagonisti alla fine del film. Un cast di attori straordinari, su tutti Abatantuono alle prese con il suo primo ruolo serio, ma forse il suo look era all’epoca ancora troppo riconducibile al “Ras del Quartiere” e l’associazione di idee in certi momenti ha reso difficile trattenere la risata. Carlo Delle Piane è spiazzante ed imperturbabile, in una storia che non ha una sbavatura, in cui non c’è una battuta fuori posto ed un’inquadratura che non sia fondamentale per catturare la tensione che si respira al tavolo da gioco. Le riprese sono alternate, a volte dal centro del tavolo a giro sui primi piani ed a volte dall’esterno, da dietro le sagome degli attori, invitando lo spettatore a scrutare le loro carte e a carpire qualche indizio dalle loro espressioni; a volte si fa fatica a credere che non sia una partita vera.

George Eastman, Diego Abatantuono, Gianni Cavina e Carlo Delle Piane (di spalle) con Alessandro Haber sullo sfondo in una scena di Regalo di NataleLa bellezza del film però sta tutta nella maestria di Avati nel motivare le scelte dei partecipanti “flashando” i momenti cruciali della partita di poker con numerosi tuffi nel passato, in situazioni e stati d’animo che i protagonisti vivono in quegli attimi di indecisione come spine nel fianco, come per prendere dai brutti ricordi il coraggio per affrontare scelte difficili del presente. Un film che gira talmente intorno ai due protagonisti, alle loro personalità ed alla loro storia che tutto il resto è solo un grottesco contorno. Una partita di poker, questa, che rappresenta per alcuni l’arma di rivalsa attesa per anni nei confronti della vita e delle invidie, forse l’ultima occasione per dimostrare all’altro di essere il migliore, il più furbo, il più spietato.

Alessandro Haber e Diego Abatantuono in Regalo di NataleDi certo con Regalo di Natale Pupi Avati ha fatto al cinema italiano un bel regalo, ha scoperto il grande talento drammatico di Diego Abatantuono (Nastro d’Argento per Migliore Attore non protagonista nel 1987), ha confermato l’immensa bravura di Carlo Delle Piane in un ruolo difficile ma allo stesso tempo cruciale, tanto quanto gli altri due e per il quale ha vinto il Premio per il Migliore Attore al Festival di Venezia nel 1986.

Le immagini finali del film vi resteranno nel cuore, soprattutto a coloro che dall’amore e dall’amicizia hanno spesso avuto delle grandi delusioni. E’ sempre più facile distruggere che costruire, specialmente quando si tratta della fiducia nelle persone che ami.


La locandina di La classeTitolo: Regalo di Natale
Regia: Pupi Avati
Sceneggiatura: Pupi Avati
Fotografia: Pasquale Rachini
Interpreti: Diego Abatantuono, Gianni Cavina, Alessandro Haber, Carlo Delle Piane, George Eastman, Kristina Sevieri, Gianna Piaz, Patrizia Camiscioni, Rossella Como, Roberta Mancarani, Ferdinando Orlandi, Francesco Russo, Eleonora Salvadori
Nazionalità: Italia, 1986
Durata: 1h. 41′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Michele scrive:

    splendido…

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)