Stai leggendo:

"Shrek" di Andrew Adamson & Vicky Jenson

14 giugno 2001 Recensioni 4 Commenti
Shrek

Uip, 15 Giugno 2001 – Fantastico

Lord Farquaad mette all’indice i personaggi delle fiabe, e per fuggire alla cattura molti si nascondono nella palude dell’orco Shrek. Ma dato che il gigante verde vorrebbe star da solo, si offre di liberare la promessa sposa di Lord Farquaad in cambio dello sgombero della palude…


Ciuchino e ShrekQuando non stanno facendo qualcosa che verrà poi narrato in un libro di fiabe, anche gli Orchi possono essere buoni e, soprattutto, simpatici. Shrek è probabilmente uno dei personaggi da fiaba più accattivanti di tutti i tempi, e Shrek è uno dei film d’animazione più belli degli ultimi anni!

Tratto da un libro di William Steig, Shrek è il terzo importante film d’animazione prodotto dalla Dreamworks dopo Z la formica e Il Principe d’Egitto, e come qualità complessiva è di gran lunga superiore a entrambi. È in effetti un ottimo film, a tratti un po’ stupidotto (mai stupido, però) ma con una sceneggiatura estremamente divertente, che tratteggia degli splendidi personaggi principali. Il film è capace di far ridere gli spettatori fin dall’inizio, con un atteggiamento non proprio educato del grosso protagonista, e far sorridere più volte quelli che riconosceranno le numerose citazioni seminate qua e là (da applausi a scena aperta quella di Matrix).

Sua "altezza" Lord FarquaadUn film d’animazione che si stacca molto dai predecessori soprattutto disneyani, prendendoli anche in giro con gli inutili tentativi di Ciuchino di improvvisare un numero musicale. Forse proprio per questo potrà piacere soprattutto agli adulti, che non troveranno momenti di flessione narrativa o scene comiche eccessivamente “bambinesche”. In più la colonna musicale utilizza diversti brani rock più o meno noti ma tutti ben ritmati, evitando quindi di finire nelle atmosfere mielose tipiche del genere. È ovvio, comunque, che bisogna essere predisposti allo spettacolo che si va a vedere.

La principessa Fiona (e Shrek)Il maggior difetto del film è il fatto che, rispetto ad altri film recenti realizzati al computer, la resa grafica risulti decisamente inferiore. Le espressioni di Shrek sono assolutamente splendide ma la “recitazione” del resto dei personaggi, soprattutto di quelli secondari, non è mai convincente. Rispetto poi all’iperrealismo che vedremo in Final Fantasy, qui tutto sembra disegnato in maniera approssimativa, finta. Questa cosa, comunque, non ha importanza più di tanto, perché il film è talmente bello che non prestiamo poi molta attenzione al fatto che i personaggi sono creati al computer. Uno dei film comici più belli degli ultimi anni, che se fosse stato realizzato graficamente meglio sarebbe forse stato il miglior film d’animazione di tutti i tempi.


La locandinaTitolo: Shrek (Id.)
Regia: Andrew Adamson, Vicky Jenson
Sceneggiatura: Ted Elliott, Terry Rossio, Joe Stillman, Roger S.H. Schulman
Fotografia:
Doppiatori: Renato Cecchetto, Selvaggia Quattrini, Nanni Baldini, Oreste Rizzini, Pino Insegno, Corrado Conforti, Massimiliano Manfredi, Gerolamo Alchieri, Carlo Baccarini
Nazionalità: USA, 2001
Durata: 1h. 30′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 4 commenti a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    Ho preferito molto di più il secondo capitolo insieme al superbo AntZ, Il Principe D’Egitto (tutti del 1998) e Mostri Conto Alieni.
    Urge recensione di Dragon Trainer che reputo se non il film più bello (dipende se uno cerca solo divertimento o una storia di valori e d’amicizia) ma sicuramente il più adulto della Dreamworks Animation.

  2. Riccardo ( ex Mickey Rourke ) scrive:

    Il principe d’egitto è bellissimo inoltre è il remake d’animazione dei DIECI COMANDAMENTI di demille mentre Z la formica non mi è mai piaciuto, meglio a bugs life.

  3. Marco scrive:

    A Bug’s Life lo trovo molto infantile, forse il più brutto della Pixar (anche se Cars non scherza!), AntZ è ricco di citazioni e ha in sè una storia coinvolgente con una morale bellissima.

  4. Riccardo ( ex Mickey Rourke ) scrive:

    a me non è mai piaciuto.

    comunque Cars è un capolavoro dico sul serio.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.