Stai leggendo:

"Breaking Dawn Parte I" di Bill Condon

17 novembre 2011 Recensioni 17 Commenti
Luca Buccella, 14 Novembre 2011: Disastroso
Eagle Pictures, 16 Novembre 2011

Il vampiro Edward e l’umana Bella celebrano il loro matrimonio. Proprio quando tutto sembra andare per il verso giusto, Bella rimane incinta: il bambino metà umano e metà vampiro che porta in grembo rischia di ucciderla, e di distruggere la tregua fra vampiri e lupi…


Era il 2008 quando il primo capitolo della saga dei vampiri luccicanti creati da Stephenie Meyer invadeva le sale mondiali. Sono passati tre anni, e poco dopo il termine di un’altra saga seguitissima, quella di Harry Potter, il “fenomeno” Twilight giunge finalmente alla tanto attesa conclusione, ma lo fa a metà. Proprio come l’ultimo episodio della saga del maghetto, anche Breaking Dawn arriva nei cinema diviso in due capitoli. Una scelta che porta con sé molti dubbi: se I doni della morte era un libro denso di avvenimenti complessi, l’ultimo romanzo della saga di Twilight non è altrettanto ricco di materiale, conseguentemente la divisione ha comportato una necessaria dilatazione del materiale di base, portando a scelte poco riflettute e inutili ai fini del racconto. Si pensi soltanto alla quantità di flashback, che trattano spesso avvenimenti appena conclusi, e ai numerosi momenti che vedono i protagonisti esibirsi in smorfie sofferte con canzoni sciroppose in sottofondo, scene inserite con il solo scopo di aumentare il minutaggio finale.

Se nei film precedenti, Catherine Hardwicke, Chris Weitz e David Slade tentavano di raggiungere un equilibrio fra le loro esigenze e quella dei produttori, Bill Condon è il prototipo del regista-burattino: non c’è un’inquadratura che sembri pensata o riflettuta, e gli attori sono lasciati totalmente a se stessi. Tra un Robert Pattinson che si mostra sempre più inespressivo e incapace e una Kristen Stewart che pare rimpiangere i tempi di Into the Wild, il niente affatto straordinario Taylor Lautner fa la figura dell’attore navigato. Non c’è nemmeno un interprete che sembri davvero credere alle battute che pronuncia (e come biasimarli?), se si escludono la sempre straordinaria Anna Kendrick – purtroppo relegata a un’apparizione brevissima – e Billy Burke, convincente e convinto nei panni del padre di Bella. I membri della famiglia Cullen e della comunità dei lupi mannari appaiono sempre più insignificanti e inutili – della serie “a che serve approfondirli, se c’è un libro intero che lo fa” – e a ciò si aggiunge un’infinità di personaggi assolutamente di contorno, inseriti solo ed esclusivamente per compiacere l’orda di fan, ma senza una vera e propria utilità nell’economia del film.

E si arriva a quello che è il vero problema di questa saga: la difficoltà mostrata dalla sceneggiatrice Melissa Rosenberg nell’adattare il materiale di partenza, a causa del timore assoluto di scontentare gli appasionati. Il film in questione, dunque, non è un adattamento, ma una semplice copia carbone “espansa” del romanzo. Anche gli altri aspetti del film vengono abbassati ai minimi storici, con grandi artisti trasformati in semplici mestieranti: la colonna sonora del coeniano Carter Burwell, uno dei migliori compositori viventi, è ai livelli di una soap opera, mentre Guillermo Navarro, direttore della fotografia di pellicole come Jackie Brown e Il Labirinto del Fauno, pare voler girare uno spot televisivo di divani. Non resta che aspettare il prossimo novembre, con la flebile speranza che i produttori, il regista, e la sceneggiatrice decidano di girare un vero film e non un fotoromanzo.


Titolo: Breaking Dawn – Parte 1 (The Twilight Saga: Breaking Dawn – Part 1)
Regia: Bill Condon
Sceneggiatura: Melissa Rosenberg
Fotografia: Guillermo Navarro
Interpreti: Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner, Nikki Reed, Jackson Rathbone, Ashley Greene, Kellan Lutz, Billy Burke, Peter Facinelli, Anna Kendrick
Nazionalità: USA, 2011
Durata: 1h. 57′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 17 commenti a questo articolo:

  1. igor scrive:

    il film o meglio la prima parte del film fa schifo ma la seconda parte la ho adorata quindi il film si merita un 6,8

  2. Alberto Cassani scrive:

    Ma la seconda parte non è ancora uscita…

  3. igor scrive:

    seconda parte intendo il 2 tempo di questo film dopo l’intervallo ,alberto ti è piaciuto molto il cavaliere oscuro di christopher nolan e qual è il tuo vioto

  4. Alberto Cassani scrive:

    Ah, okay: non avevo capito. Al “Cavaliere oscuro” do un 7 pieno, ma nell’ultima mezz’ora ci sono delle cose che non mi sono piaciute.

  5. igor scrive:

    io aspetto con ansia iò 3 e tu

  6. Alberto Cassani scrive:

    Curiosità, più che ansia.

  7. igor scrive:

    e begin

  8. Alberto Cassani scrive:

    Di “Batman Begins” mi è piaciuta molto la parte dell’addestramento, molto meno tutto il resto.

  9. igor scrive:

    qual è il tuo preferito di spider man e dimmi il voto

  10. Alberto Cassani scrive:

    Preferito sicuramente il secondo, a cui do un bell’8. Al primo invece 6, e 4 al terzo. Comunque di tutti questi film ci sono le recensioni, nel sito.

  11. igor scrive:

    scusami sono deficente vero

  12. igor scrive:

    e hulk

  13. Alberto Cassani scrive:

    L’Hulk di Ang Lee mi è piaciuto molto, l’ultimo mi ha divertito ma niente più.

  14. igor scrive:

    l’altro giorno ho visto lo schiaccianoci 3d ti consiglio di non vedrlo perche è una vera “””””””ata

  15. Marco scrive:

    Apprezzabile solo il trucco di Bella che da una bellissima ragazza al vediamo diventare quasi uno scheletro vivente durante la gravidanza. La situazione finale dove il feto uccide la madre che lo porta in grembo può risultare interessante ma purtroppo è mal gestita dalla direzione e i comportamenti dei personaggi sono alquanto inverosimili. Un pò sorpreso che qui si sia voluto dare un tocco ironico alla pellicola.
    Finora questo è stato il peggiore riguardo il rapporto budget-introiti.

  16. igor scrive:

    ciao per me è stato bello io lo valuterei particolare in giallo

  17. spaceodissey scrive:

    Palla pazzesca. Concordo in pieno con il “disastroso” e condivido ogni sillaba della recensione.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre