Stai leggendo:

“Il castello errante di Howl” di Hayao Miyazaki

4 settembre 2004 Recensioni 0 Commenti
Alberto Cassani, 4 Settembre 2004: Fantastico
Lucky Red, 9 Settembre 2005

Sophie è una giovane che la Strega delle Lande Desolate trasforma per gelosia in una rugosa novantenne. Fugge allora nella Valle Incantata in cerca di qualcuno che possa spezzare la maledizione e restituirle la sua vera età, e durante il cammino si imbatte nel castello errante del mago Howl…


Non c’è dubbio che Il castello errante di Howl sia il logico proseguimento artistico de La città incantata, di cui riprende alcune tematiche e un certo tipo di personaggi. In effetti non c’è nessun regista al mondo che sarebbe stato più adatto di Miyazaki a portare sul grande schermo questo bellisimo romanzo di Diana Wynne Jones, e anche se questa volta non raggiunge le vette toccate dal viaggio di Chihiro il regista di Tokyo ci propone un’altra opera gustosa e toccante. Mescolando i suo tipici temi – su tutti gli Spiriti e l’Amore – con una critica alla guerra particolarmente riuscita, Miyazaki ci racconta un altro meraviglioso viaggio all’interno di una città incantata, di nuovo con una bambina (seppur tramutata in vecchia) come protagonista.

Il cast dei personaggi è numericamente più contenuto rispetto alle sue ultime produzioni ma non per questo meno curato (con il cane Heenan che vince per distacco), e se la sceneggiatura perde di chiarezza nella parte finale, probabilmente per la necessità di affrettare i tempi e sicuramente per la volontà di eliminare l’unica cattiva idea del romanzo, l’impatto visivo del film non viene mai meno. Un film che può sembrare, in fondo, poco più di una variazione sul tema da parte di un regista che ci ha già raccontato molto di questo suo universo cinematografico, ma uno spettacolo di ottima fattura che potrebbe anche riuscire a spezzare qualche cuore.


Titolo: Il castello errante di Howl (Hauru no ugoku shiro)
Regia: Hayao Miyazaki
Sceneggiatura: Hayao Miyazaki
Fotografia:
Doppiatori: Roberta Pellini, Francesco Bulckaen, Ludovica Modugno, Luigi Ferraro, Furio Pergolani, Maria Pia Di Meo, Daijiro Harada

Nazionalità: Giappone, 2004
Durata: 1h. 59′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)