Stai leggendo:

"Quella sporca ultima meta" di Robert Aldrich

4 ottobre 2003 Recensioni 0 Commenti
Quella sporca ultima meta

CIC, 1975 – Godibile

Un ex giocatore di football americano finisce in galera e si trova a dover mettere insieme una squadra di carcerati per giocare una partita contro la squadra composta dalle guardie. Ma i “Mean Machine” finiscono per essere più forti del previsto, e questo al direttore della prigione non va proprio giù…


Burt Reynolds in un'immagine pubblicitariaA metà strada tra la commedia e il dramma sportivo, questa pellicola di Robert Aldrich si lascia guardare come poche altre nonostante il tempo che è passato e lo sport che nel nostro paese è ignoto a molti. Non ha la brutalità di Ogni maledetta domenica di Oliver Stone ma neanche la verosimiglianza de I mastini del Dallas di Ted Kotcheff. L’impianto comico architettato dalla sceneggiatrice Tracy Keenan Wynn stempera infatti la forte tensione che si viene a creare ogni qual volta l’eroe si confronta con il suo opposto. Il risultato è che la storia dell’eroe redento assume ancor più peso nella composizione finale e che le sequenze rappresentanti vendette private ed incidenti di gioco non fanno impressione neanche agli animi più sensibili. E se la confezione dimostra in pieno l’origine di metà anni ’70, il montaggio (nominato agli Oscar) rende le sequenze d’azione adrenaliniche anche per lo smaliziato pubblico del XXI secolo.

Burt Reynolds in una scenaIncentrato attorno alla figura carismatica di Burt Reynolds, allora all’apice della sua carriera due anni dopo Un tranquillo week-end di paura, il film si avvale delle buone prestazioni di alcuni validi caratteristi come Eddie Albert, Ed Lauter e James Hampton.

Il titolo italiano gioca a ricordare un’altra famosa regia di Aldrich, Quella sporca dozzina.


La locandinaTitolo: Quella sporca ultima meta (The Longest Yard)
Regia: Robert Aldrich
Sceneggiatura: Tracy Keenan Wynn
Fotografia: Joseph F. Biroc
Interpreti: Burt Reynolds, Eddie Albert, James Hampton, Ed Lauter, Michael Conrad, Harry Caesar, John Steadman, Charles Tyner, Mike Henry, Jim Nicholson, Bernadette Peters, Pervis Atkins, Toni Cacciotti, Anitra Ford, Michael Fox, Joe Kapp
Nazionalità: USA, 1974
Durata: 2h. 01′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre