Stai leggendo:

"Transformers" di Michael Bay

25 giugno 2007 Recensioni 16 Commenti
Transformers

Universal, 28 Giugno 2007 – Esaltante

Nel 2003 il Beagle Mars Rover lanciò una comunicazione classificata top secret. E’ stato l’unico messaggio di pericolo che abbiamo ricevuto. Ora lo scontro tra Autobots e Decepticons è arrivato sulla Terra ed è in gioco il futuro della specie umana. E’ la loro guerra, ma è il nostro mondo…


Una scenaNuovamente sotto l’egida di Steven Spielberg dopo il buco nell’acqua, artistico e commerciale, di The Island, Michael Bay prova a dare nuova vita ai robottoni trasformabili creati nel 1983 dalla giapponese Takara e prodotti e commercializzati in tutto il mondo dalla statunitense Hasbro. Un’operazione commerciale dichiarata, non a caso contrappuntata dalla presenza di product placement di casa Hasbro, ma che non dimentica il fenomeno di culto che questo giocattoli aveva saputo creare, anche grazie ai fumetti e ai cartoni animati che ne raccontavano la storia.
Megan Fox e Shia LaBeoufTransformers è infatti un film per famiglie, anche se forse non troppo per bambini, pensato in modo che possa piacere a chi da piccolo adorava quegli innovativi giocattoli e oggi, cresciuto, vuole portare al cinema i figli per un pomeriggio di divertimento all’insegna della nostalgia personale. Così, Bay controlla (seppur a fatica) il suo tipico machismo, come anche l’estetica da cartolina che è parte integrante del suo modo di fare cinema, e sorprendentemente realizza quello che è forse il suo miglior film.

Una scenaOrci e Kurtzman (The Island e Mission: Impossible III) riscrivono la prima versione della sceneggiatura di John Rogers (Catwoman), a sua volta basata sulla storia inventata venticinque anni fa dai fumettisti Jim Shooter e Dennis O’Neill, e la incentrano maggiormente sui protagonisti umani rispetto ai robot alieni, condendola con dialoghi brillanti e situazioni comiche non troppo stupide. Certo non manca il sentimentalismo piuttosto rozzo tipico del regista di Armageddon, ma il film nel suo insieme non risulta mai stucchevole, e anzi sa esaltare in più di un’occasione lo spettatore ben disposto.

Optimus PrimeLascia davvero a bocca aperta la qualità degli effetti speciali visivi, perché i Transformers sono costruiti e animati perfettamente, e perfettamente inseriti nell’ambiente che li circonda. La regia di Bay non aiuta la comprensione delle sequenze di battaglia, troppo convulse e ravvicinate, ma la sensazione di potenza che queste macchine riescono a esprimere è impressionante.
Shia LaBeouf e Optimus PrimeCome detto, però, il film non è solamente una lunga scazzottata, e i responsabili del casting mettono insieme un buon gruppo di attori, che comprende Jon Voight e John Turturro così come alcuni dei doppiatori originali dei Transformers, e che è capeggiato da due giovani attori. Ma se Shia LaBeouf conferma la bravura messa in mostra in Guida per riconoscere i tuoi santi e che sicuramente riproporrà nel quarto capitolo delle avventure di Indiana Jones, Megan Fox si dimostra solo un’altra attricetta attraente ma priva di talento, come tante altre che oggi si vedono sul grande e sul piccolo schermo.


La locandina statunitenseTitolo: Transformers (Id.)
Regia: Michael Bay
Sceneggiatura: Roberto Orci, Alex Kurtzman
Fotografia: Mitchell Amundsen
Interpreti: Shia LaBeouf, Megan Fox, Josh Duhamel, Rachael Taylor, Tyrese Gibson, Jon Voight, Anthony Anderson, John Turturro, Kevin Dunn, Michael O’Neill, Bernie Mac, Sophie Bobal, Charlie Bodin, Andrew Caldwell, Frederic Doss
Nazionalità: USA, 2007
Durata: 2h. 15′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 16 commenti a questo articolo:

  1. GIUSEPPE CASCHETTO 15.07.1988 scrive:

    FILM DIVERTENTE
    ALCUNE BATTUTE FANNO RENDERE IL FILM MENO SERIO MA COMUNQUE GODIBILE E SPENSIERATO E ZEPPO DI EFFETTI SPECIALI

  2. alberto il secondo l’hai visto la vendetta del caduto
    com’è?

  3. Alberto Cassani scrive:

    No, il secondo non l’ho visto. Mi fido della recensione, però.

  4. Marco scrive:

    Secondo me i film dei Transformes sono i più brutti che Bay abbia fatto, quelli che criticano The Island non hanno capito veramente il film e come scene d’azione è veramente ben fatto con un finale al di sopra di tutte le aspettative (Il migliore di Bay secondo me)!
    Questi qua, sarà perchè sti giocattoli giapponesi non li ho mai amati e perchè non ho vissuto negli anni ’80, mi stanno veramente antipatici!
    Quello che non non mi piace sono proprio loro, sti robot, che quando si trasformano non si capisce niente, tutto troppo veloce…almeno io la penso cosi.

  5. Alberto Cassani scrive:

    Guarda Marco, personalmente ritengo che il discorso “non t’è piaciuto perché non l’hai capito” sia in assoluto la cosa peggiore che si possa dire quando si parla di cinema. Al di là degli insulti, intendo… La risposta perfetta sarebbe “no: TU non l’hai capito, è per questo che t’è piaciuto”, e a quel punto la discussione arriva ad un punto morto…

    Ma a parte questo, neanch’io – pur essendo cresciuto negli anni ’80 – ho mai amato i Transformers: non credo di averci mai giocato (non con quelli originali) e non giardavo mai i cartoni in Tv, però sul grande schermo non li ho trovati antipatici (semmai non mi fregava nulla di loro) e i personaggi umani li ho trovati molto simpatici. Poi la storia è un’idiozia come tutte quelle di questo tipo di film, però non m’è pesata per nulla e sono rimasto a bocca aperta per il modo perfetto in cui i robot creati al computer sono inseriti negli ambienti reali, cosa che a tutt’oggi è raro trovare (vedi 2012, tanto per dirne uno).

    The Island, invece, l’ho trovato pretenzioso come sceneggiatura e piatto come regia. Tutta la parte al di fuori della colonia l’ho trovata davvero brutta, e francamente trovo non solo il finale ma anche proprio l’idea scontata e resa ovvia del film stesso (l’ho visto senza saperne nulla e senza aver visto il film originale). Apprezzo il tentativo di Bay di fare qualcosa di davvero diverso dal suo solito, ma secondo me ha fallito alla grande.

  6. Edoardo scrive:

    Tanto per cambiar discorso…John Voight è stato nominato al Razzie Award per questo film. Vi pare giusto?

  7. Alberto Cassani scrive:

    Non ricordo chi erano gli altri nominati, ma sono sicuro che in Italia quell’anno ci sono stati almeno cinque attori più cani di lui…

  8. Marco scrive:

    Forse abbiamo gusti differenti in fatto di film di intrattenimento. De gustibus.
    Ti dico solo che a me è piaciuto molto di più 2012 che i due film dei Transformers messi insieme.
    Forse hai qualche cosa contro il cinema di Emmerich?

  9. Alberto Cassani scrive:

    No, no: non ho niente contro Emmerich. Ma i suoi film, come quelli di chiunque altro, non sono tutti dello stesso livello. The Day After Tomorrow e Stargatemi sono piaciuti, mentre Independence Day mi ha divertito ma niente di più, ma gli altri no. Gli altri li ho trovato davvero mediocri, e vale anche per 2012. Capisco che ormai siamo assuefatti al racconto e alle tecniche televisive, ma non si può non notare la differenza di profondità nella costruzione dei personaggi, e nemmeno l’approssimazione degli effetti speciali rispetto ai suoi film precedenti. Quelli di 2012 sembrano quelli di Flashforward, da tanto sono finti…

  10. Sebastiano scrive:

    Per me questo e’ un grande film, e personalmente mi sembra che Michael Bay sia il vero trasformato rispetto a The Island, un film pasticciato. Dove tra l’altro il finale era piu’ che scontato, non capisco che meraviglia possa aver creato: da che cinema e’ cinema, se un film inizia con un sogno, con la realizzazione del sogno si conclude. Banalmente.

  11. […] Paramount secondo cui «il 90% degli intervistati dichiara che il secondo film è bello quanto il primo o ancora più bello» ha suscitato grande ilarità. È significativo il fatto che si tratti di un […]

  12. A scrive:

    Micharl Bay, Zack Snyder e Marcus Nispel sono il peggio del peggio del peggio dei registi americani oggi in circolazione. Uno più tamarro dell’altro. Produttori del classico TRUZZO MOVIE e corrispettivi dei Moccia e De Sica nostrani. Penosi

  13. Riccardo scrive:

    Probabilmente il miglior film di Michael Bay, forse superiore anche a Pearl Harbor. Gli interpreti hanno tutti la faccia giusta per i loro ruoli, John Turturro invece mi è stato assai antipatico (forse voluto dalla sceneggiatura). Grandi effetti speciali che avrebbero meritato l’Oscar a cui erano nominati ed eccellenti le musiche e il montaggio. Un po’ frettoloso lo scontro con Megatron un personaggio che secondo me avrebbe meritato più spessore essendo IL cattivo della saga. Con qualche situazione comica in meno e una maggior cura dello script (qualche volta un po’ troppo spensierato e poco curato) poteva diventare un film memorabile, ma è un blockbuster e come tale non chiedo di più ad un film già di per sé apprezzabilissimo.

  14. Marco scrive:

    Albe i film dei G.I. Joe li avete visionati?

  15. Alberto Cassani scrive:

    Credo che in assoluto nessuno della redazione abbia mai anche solo nominato i film dei G.I. Joe.

  16. Alessandro scrive:

    Io li ho trovati tutti e tre meravigliosi i film dei transformers e non capisco le critiche alla Vendetta del Caduto che per certi aspetti e’ il migliore della trilogia. Fotografia effetto e inquadrature da urlo! Attori tutti bravi e tutti in PARTE!

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.