Stai leggendo:

"Charlie's Angels: più che mai" di McG

1 giugno 2003 Recensioni 0 Commenti
Charlie's Angels: più che mai

Columbia, 4 Luglio 2003 – Indegno BLEAH

I tre Angeli, aiutate dal fratello nero di Bosley, devono recuperare delle informazioni cifrate su tutte le persone incluse nel programma federale di protezione testimoni. Ma per riuscirci devono capire chi può avere interesse a rubarli, senza contare che una persona a loro cara fa parte di quel programma…


Curioso che ci siano voluti tre scrittori per buttar giù una sceneggiatura inesistente. Uno script che non solo non ha nulla (ma proprio nulla) a che spartire con la gloriosa serie televisiva anni 70, ma che non ha al suo interno alcuno sviluppo logico né tantomeno drammatico.

Lucy Liu, Cameron Diaz e Drew Barrymore con Robert Patrick sullo  sfondo in una scena di Charlie's Angels: più che maiAlla regia di questo imbarazzante secondo episodio c’è nuovamente il buon Mcg, che di tanti lavori che poteva fare pare si sia scelto quello per il quale è meno portato. A fargli da direttore della fotografia c’è anche questa volta Russell Carpenter, collaboratore abituale di James Cameron (Oscar per Titanic) ma che in questo caso vede i suoi sforzi completamente vanificati dal processo di saturazione elettronica del colore cui tutto il film è stato sottoposto, magari solo per rendere più blu gli occhi della Diaz e bianchi i denti di Demi Moore… E a dir la verità, tutti gli effetti speciali visivi sono piuttosto scarsi, con matte shot inguardabili ed effetti alla Matrix animati malissimo.

Lucy Liu, Bernie Mac, Drew Barrymore e Cameron Diaz in Charlie's Angels: più che maiSul cast è meglio stendere un pietoso velo, limitandosi magari a chiedersi cosa può aver portato così tanti nomi noti a mettere da parte la propria dignità e fare delle apparizioni speciali in questa sconclusionata pellicola. L’unica cosa che fa piacere, è risentire la voce di Charlie: come nella serie Tv quella di John Forsythe, come nella serie Tv doppiato da Luciano De Ambrosis.

Cameron Diaz e Demi Moore in Charlie's Angels: più che maiTra un cameo e una citazione (da Flashdance a C.S.I., passando per Cape Fear), tra un’esplosione e una canzone di successo (da Misirlou ai Bon Jovi, passando per MC Hammer e Dr. Dre), questo secondo episodio cinematografico di Charlie’s Angels si rivela un’accozzaglia insopportabile di scene stupide messe in sequenza casuale. E’ evidente il fatto che i creatori del progetto (tra cui la stessa Drew Barrymore, che qui produce) si siano divertiti a realizzarlo, ma evidentemente hanno pensato che il loro pubblico sarebbe stato composto esclusivamente di bambinetti poco intelligenti. Atteggiamento di cui dovrebbero vergognarsi.


La locandina statunitense di Charlie's Angels: più che maiTitolo: Charlie’s Angels: più che mai (Charlie’s Angel – Full Throttle)
Regia: McG
Sceneggiatura: John August, Cormac Wibberley, Marianne Wibberley
Fotografia: Russell Carpenter
Interpreti: Cameron Diaz, Drew Barrymore, Lucy Liu, Bernie Mac, Crispin Glover, Justin Theroux, Robert Patrick
Nazionalità: USA, 2003
Durata: 1h. 51′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.