Stai leggendo:

"L'ultimo metrò" di François Truffaut

21 novembre 2003 Recensioni 0 Commenti
CineFile

Gaumont Vale, 1981 – Complesso

Nella Parigi occupata dei nazisti un teatro è rimasto senza il direttore, un ebreo fuggito in Sud America. A gestire il teatro ci pensa sua moglie, l’unica a sapere che l’uomo è in realtà nascosto nelle cantine del locale. Ma mettere in scena una nuova pièce in tempo di guerra è tutt’altro che facile…


L’ultimo metrò passa alle 20:30, appena in tempo per arrivare a casa prima del coprifuoco imposto dai nazisti. Ma nonostante questa limitazione, il pubblico parigino del 1942 non rinuncia al teatro, quasi che la ricerca del divertimento fosse un modo per esorcizzare le brutture della vita reale. È in questa situazione che Truffaut decide di ambientare il suo film, un film che rappresentava il coronamento di tre suoi desideri: raccontare al cinema il backstage di una rappresentazione teatrale, ricostruire l’occupazione dei tedeschi in Francia e affidare finalmente a Catherine Deneuve il ruolo di una donna responsabile.

Certamente meno riuscita della rappresentazione del backstage cinematografico di Effetto Notte, L’ultimo metrò è comunque una pellicola complessa nella sua struttura e curatissima nella riproduzione storica. Molto lontana dall’emotività di altre sue pellicole, nonostante il forte tema affrontato, questa terzultima regia di Truffaut appare come uno studio sui personaggi e sulle relazioni che li legano. Probabilmente l’aspetto politico non è trattato con l’attenzione che ci si aspetterebbe, ma in fondo l’ambientazione storica non è altro che un espediente narrativo ed il finale del film comunque giustifica questa supposta superficialità.

Premiatissimo in Francia, L’ultimo metrò ottenne la nomination all’Oscar come miglior film in lingua straniera del 1980 ma perse da Moscow Does Not Believe in Tears di Vladimir Menshov.


La locandina di L'ultimo metròTitolo: L’ultimo metrò (Les dernier métro)
Regia: François Truffaut
Sceneggiatura: François Truffaut, Suzanne Schiffman
Fotografia: Néstor Almendros
Interpreti: Catherine Deneuve, Gérard Depardieu, Jean Poiret, Andréa Ferréol, Paulette Dubost, Jean-Louis Richard, Maurice Risch, Sabine Haudepin, Heinz Bennent, Christian Baltauss, Pierre Belot, René Dupré, Aude Loring, Alain Tasma
Nazionalità: Francia, 1980
Durata: 2h. 13′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.