Stai leggendo:

"The Colony" di Jeff Renfroe

22 agosto 2014 Recensioni 0 Commenti
The Colony

Disponibile in home-video – Imbarazzante

Una glaciazione planetaria decima il genere umano e costringe i sopravvissuti a vivere in piccoli gruppi sottoterra, ma un messaggio di soccorso, giunto da una delle “colonie”, porta la speranza per una vita all’esterno nonché un discreto numero di problemi al seguito…


Kevin Zegers e Bill Paxton in The ColonyCosa possa essere ricollegato a Snowpiercer, Aliens, il videogioco Dead Space, Resident Evil  e 3 Days to Kill (benchmark per le riflessioni introspettive fuori tema) è presto detto: l’ultimo lungometraggio di Jeff Renfroe. La regola secondo cui l’insieme è migliore della somma delle parti trova in questa particolare alchimia la migliore delle confutazioni; ovvero: l’idea di attingere a quanto di buono proposto dai titoli succitati si è rivelato un fallimentare, noioso e piatto tentativo di svecchiare un genere, quello dei survival-disaster-movie ultimamente poco presente in sala (e forse era un segnale da non ignorare…).

Kevin Zegers e Laurence Fishburne in The ColonyLa trama è banalissima e l’attenzione si focalizza su un gruppo di personaggi dal carattere fortemente tipizzato in modo tale da creare fratture e contrapposizioni gratuite anche sui turni di guardia. La finalità sarebbe quella di raccontare un dramma attraverso le vicende personali dei vari personaggi; il risultato, invece, è ben diverso. Il protagonista dapprima va a zonzo con un redivivo Laurence Fishburne, poi si destreggia da novello Lancillotto con la bella Kai e quindi, con una verve da far invidia alla più adrenalinica Milla Jovovich, si lancia in un’indomita caccia agli zombie alla stregua di uno sparatutto in prima persona poco survival e molto splatter. La recitazione non è malvagia ma ciò che manca è l’analisi introspettiva dello stato d’animo dei personaggi calati all’interno di uno scenario che non riescono a scaldare, contribuendo, paradossalmente, al congelamento anche del pubblico.

Dru Viergever in The ColonyLa terza opera per il cinema di Jeff Renfroe dopo gli anonimi One Point O e Civic Duty è quindi un passo falso completo, un inno ai luoghi comuni e al “finché vita c’è speranza” con una linearità che viaggia sui binari, una sceneggiatura di cui abbiamo affrescato i tratti salienti e un accompagnamento sonoro, per chiudere il cerchio, sullo stello livello qualitativo. Il budget non era da blockbuster, si stima sia stato 16 milioni di dollari, ma non è necessario che vi siano major o multinazionali a finanziare film per poter apprezzare del buon e sano cinema. Apprezzabile, per lo meno, la volontà di non includere sponsorizzazioni come invece l’ultimo Transformers, anche se non sapremo mai se per scelta o per necessità.


La locandina originale di The ColonyTitolo: The Colony (Id.)
Regia: Jeff Renfroe
Sceneggiatura: Jeff Renfroe, Pascal Trottier, Patrick Tarr, Svet Rouskov
Fotografia: Pierre Gill
Interpreti: Kevin Zegers, Laurence Fishburne, Bill Paxton, Charlotte Sullivan, Atticus Mitchell, Dru Viergever, Julian Richings, Lisa Berry, John Tench, Romano Orzari, Michael Mando, Lucius Hoyos, Kimberly-Sue Murray
Nazionalità: Canada, 2013
Durata: 1h. 35′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre