Stai leggendo:

"Plan B" di Marco Berger

21 ottobre 2009 Recensioni 1 Commento
CineFile

Inedito in Italia – Curioso

Bruno e Pablo sono due giovani che diventano amici quasi per caso, quando la fidanzata di Bruno lo lascia per iniziare a vedere Pablo. Col passare dei giorni i due ragazzi si scoprono anche più che amici, e tra imbarazzi e tentativi scoprono un “piano B”…


Una scenaUna delle poche opere prime in concorso al Festival di Roma 2009, Plan B è uno strano progetto argentino del giovane Marco Berger che, armato della sua fidata telecamera digitale, vuole raccontare la nascita di un amore omosessuale nella maniera più semplice e vera possibile. E con molti difetti, ci riesce.

Commedia leggera, evanescente ma al tempo stesso concreta, scritta dallo stesso regista con tutti i limiti dell’esordio e del semi-dilettantismo, ma anche con una voglia e un modo di raccontare a suo modo originali.

Una scenaL’amore non solo come questione chimica ma anche e soprattutto culturale, sembra il centro di questo racconto senza ammiccamenti, come stile, forma e taglio, che sta addosso ai propri personaggi e alle loro minime ma costanti evoluzioni con spontaneità e che, benché non si discosti minimamente dai canoni di una certa commedia sentimentale, ha un’aura più fresca. Che comunque deve fare i conti con le acerbità e le limitazioni del progetto stesso, fatto di dialoghi casuali, lunghe inquadrature fisse, mancanza di controcampo (spesso però la cosa diventa quasi poetica) che prima di finire in gloria ha la bella idea di riprendere la solitudine attraverso inquadrature vuote. Tentativi che ancora non hanno forma definita né la giusta perizia tecnica, ma che possono far intendere un regista che ha almeno ha qualche intuizione sul suo lavoro.


Il manifesto del Festival di Roma 2009Titolo: Plan B
Regia: Marco Berger
Sceneggiatura: Marco Berger
Fotografia: Thomas Perez Silva
Interpreti: Damián Canduci, Lucas Ferraro, Manuel Vignau
Nazionalità: Argentina, 2009
Durata: 1h. 43′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. chiara scrive:

    Limitazioni del progetto? Acerbo? Non giusta perizia tecnica?? !??

    ASSOLUTA , PERFETTA PERIZIA TECNICA nel raccontarei magnificamente una storia. Attori, atmosfera, passo, toni, dialoghi centrati con una sapienza millimetrica per un racconto che in altre mani sarebbe stato il trionfo della banalità. In una sola parola SPLENDIDO ED EMOZIONANTE..
    In assoluto uno dei migliori film ultimamente. Fatevi un regalo, vedetelo appena possibile – sperando che da noi al solito arrivi, o compratevi il dvd quando esce – anche in spagnolo se serve.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.