Stai leggendo:

"Incrocio d'amore" di Yee Chih-yen

14 giugno 2002 Recensioni 0 Commenti
CineFile

Teodora, 4 Aprile 2003 – Delizioso

Kerou è una diciassettenne sognatrice e romantica. La sua migliore amica è innamorata di Shiaho, che però si convince che sia Kerou ad essere innamorata di lui, e dato che la ragazzina certo non gli dispiace fa di tutto per stare con lei. Ma i sentimenti di Kerou sono difficili da leggere, anche per lei stessa…


Liang Shu-hui e Guey Lun-meiPresentato nella Quinzaine des Realisateurs di Cannes 2002, Incrocio d’amore è un film che narra benissimo le inquietudini giovanili legate ai primi amori. Lo fa con brio ed efficacia, e tanto realismo.

E’ un film sui sentimenti girato con sentimento, ma non è un film di sentimenti. E’ un ottimo esempio di cinema capace di emozionare con la sua leggerezza, invece che con l’insistenza che altri registi dimostrano. E’ un film che racconta con discrezione, senza ostentare i mezzi che forse non ha ma capace comunque di incantare con una costruzione scenica efficacissima.

Ben scelti i due protagonisti, ben architettata la trama, ben scritti i dialoghi. Il risultato è una pellicola deliziosa, certamente interessante e per nulla banale.


La locandinaTitolo: Incrocio d’amore (Lanse da men)
Regia: Yee Chih-yen
Sceneggiatura: Yee Chih-yen
Fotografia: Chien Hsian
Interpreti: Chen Bo-lin, Guey Lun-mei, Liang Shu-hui, Joanna Chou
Nazionalità: Taiwan – Francia, 2002
Durata: 1h. 24


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.