Stai leggendo:

"Thor" di Kenneth Branagh

18 aprile 2011 Recensioni 16 Commenti
Thor

Universal, 27 Aprile 2011 – Piacevole

Scacciato da Asgard e privato dei suoi poteri per aver disobbedito al padre Odino, il mitico Thor si ritrova in Nuovo Messico. Per riprendere il martello Mjolnir dalle mani dello SHIELD avrà bisogno dell’aiuto di tre scienziati, mentre su Asgard suo fratello Loki si interroga sulla sua vera natura…


Chris Hemsworth in ThorContinua a passo di marcia, la creazione da parte della Marvel di un universo cinematografico coerente e rispettoso delle origini fumettistiche dei personaggi. Di questa prima ondata di Vendicatori, Thor era probabilmente quello più difficile da rendere efficacemente sul grande schermo, perché sarebbe stato facile rendere incomprensibile la mitologia marvelliana a chi già non la conosce e fallire miseramente nel tentativo di riprodurre l’aura quasi scespiriana che l’ha sempre circondato. Non è un caso che i produttori abbiano affidato la regia a Kenneth Branagh – abituato a frequentare Shakespeare a colazione, pranzo e cena – e abbiano fatto scrivere il soggetto a J. Michael Straczynski, che oltre a sceneggiare Changeling ha scritto i fumetti di Thor per oltre due anni. Ne è venuto fuori un film divertente e ben ritmato, magari troppo portato alla commedia ma sicuramente capace di catturare gli spettatori cinematografici.

Tom Hiddleston in ThorA fianco del simpatico ma semisconosciuto Chris Hemsworth c’è, come al solito nelle produzioni Marvel, un gruppo di attori di buon nome, che comprende Natalie Portman, Stellan Skarsgård e Anthony Hopkins. A brillare è però soprattutto Tom Hiddleston, interprete di un Loki affascinante e giustamente enigmatico, in assoluto il personaggio meglio costruito di tutto il film, e che meriterebbe spazio anche nelle prossime pellicole (come vorrebbe far pensare la scena dopo i titoli di coda, che in realtà anticipa Capitan America).

Anthony Hopkins con Chris Hemsworth e Tom Hiddleston sullo sfondo in ThorPresentato nell’ormai abituale 3D, come sempre inutile se non al momento di contare l’incasso, Thor sembra rifarsi all’iconografia di Jack Kirby per la creazione visiva di Asgard e ad un certo modo molto moderno ma non fracassone di concepire le sceneggiature commerciali, che preferisce scherzare sulle necessità classiciste del personaggio invece di prenderle sul serio. Questo miscuglio ha generato una pellicola interessante ma tutto sommato innocua, quasi l’equivalente di un romanzetto di genere senza pretese ma di facile lettura. Qualche disinformato direbbe «l’equivalente di un fumetto». Qualche esagerato, invece, potrebbe persino definirlo il miglior film Marvel di sempre. In realtà, nonostante le potenzialità del personaggio, Thor non ha né la profondità né l’energia di Spider-Man 2 o di Iron Man. Ma neanche vuole averle.


La locandina di ThorTitolo: Thor (Id.)
Regia: Kenneth Branagh
Sceneggiatura: Ashley Miller, Zack Stentz, Don Payne
Fotografia: Haris Zambarloukos
Interpreti: Chris Hemsworth, Natalie Portman, Tom Hiddleston, Stellan Skarsgård, Kat Dennings, Anthony Hopkins, Jaimie Alexander, Ray Stevenson, Josh Dallas, Tadanobu Asano, Colm Feore, Idris Elba, Clark Gregg, Jeremy Renner, Rene Russo
Nazionalità: USA, 2011
Durata: 1h. 54′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 16 commenti a questo articolo:

  1. Riccardo scrive:

    L’ho atteso per molto tempo e non vedo l’ora di vederlo. Deve essere per forza un bel film visto che a dirigerlo è Kenneth Branagh, un regista con la R maiuscola.

  2. KEVIN scrive:

    per me il film è bello però per me diventerà una reputazione inclassivicabile perchè sicuramente farro i seguiti come a tutti i film dei supereroi eccetto darendevil

  3. KEVIN scrive:

    faranno
    scusate

  4. Riccardo scrive:

    Io invece l’ho trovato molto bello, la regia di Branagh alterna le sequenze leggere con quelle poderose e fa veramente un ottimo lavoro, forse è una delle sue migliori regie. Niente da dire per la sceneggiatura, anni luce da quella di Changeling per tema e stile ma funzionale ai fini della storia mentre la fotografia si sposa eccellentemente con gli effetti speciali. per il resto concordo con la recensione di alberto.
    comunque un 7,5 lo do tranquillamente. Assieme a Hulk (quello di Ang Lee ) e al primo Iron Man è il miglior film Marvel e lo dice uno non appassionato di fumetti e del genere.

  5. Alberto Cassani scrive:

    Io però insisto nel dire che Spider-Man 2 è il più bello di tutti.

  6. KEVIN scrive:

    per me i più riusciti sui supereroi sono spider man 2 e il cavaliere oscuro

  7. Riccardo scrive:

    Però il Cavaliere Oscuro non è Marvel, comunque de gustibus…
    Io trovo Spiderman 2 il migliore dei tre ma a memoria preferisco Thor e Hulk per i Marvel mentre Il cavaliere Oscuro per i DC

  8. Plissken scrive:

    In effetti Batman è della D.C. comics. A me sono piaciuti molto sia “Batman begins” che “Il cavaliere oscuro”. Batman poi ha un fascino particolare, è l’eroe dark per eccellenza…

    Thor non l’ho ancora visto, ma i film inerenti gli eroi Marvel che preferisco sono senza ombra di dubbio i davvero ottimi (a mio avviso naturalmente) X-Men e poi Spiderman 1 e 2.

    Devil, Elektra, Hulk, Iron Man appena sufficienti. Davvero vomitevoli i film sui Fantastici 4.

    Come film tratti dai fumetti poi, mi piace parecchio “V for vendetta” ed abbastanza l’anacronistico “Watchman”, anche se sono lontanissimi dalle altissime vette raggiunte da Moore con le sue graphic novels.

  9. Edoardo scrive:

    Io concordo in pieno con Alberto: Spider-Man 2, a mio parere, rimane imbattuto. Anche “Il cavaliere oscuro” non scherza, però…

  10. Riccardo scrive:

    Il cavaliere oscuro è il miglior film DC realizzato finora.
    Non ho ancora visto green lantern però ne parlano bene.

  11. Marco scrive:

    D’accordo con la recensione. Aggiungo che il mondo di Asgard è molto più interessante del mondo reale, sia come effetti, sia come successione di eventi, sia come dialoghi fra i protagonisti.
    Penso che la regia di Branagh sia stata buona, con alcune scene veramente d’effetto di Asgard sottolineate dalla anch’essa buona musica di Doyle.
    Ma comunque soltanto un onesto blockbuster movie, che non mira a niente di eccezionale, se non divertire.
    Concordo con Albe, S2 il miglior Marvel finora, anche se non disprezzo affatto X-Men 1 e 3 e lo spin-off di Wolverine.

  12. Marco scrive:

    Ah e anche la trilogia di Blade non è affatto male. Ben fatto il primo (poi il fatto che è pregno di atmosfere ’90’s gioca a suo favore), ottimamente girato il secondo grazie alla valida regia di Del Toro e divertente e tamarro al punto giusto il terzo che ovviamente è al gradino più basso.

  13. Riccardo scrive:

    Il primo blade è divertente ma niente più. Il secondo, c’è alla regia Del Toro ed è un must, spettacolare e divertentissimo, almeno un voto in più al primo, il terzo fa cagare.

  14. Anonimo scrive:

    Dal mio punto di vista è una semplice favola per bambini, trasformazione di Thor da Guerriero a Protettore della terra troppo veloce e molto romantico, manca la profondità dei personaggi e anche un senso del tempo, DELUSIONE TOTALE

  15. Federico scrive:

    Se posso chiedere, vi siete tenuti volontariamente lontani da Thor The Dark World?

  16. Alberto Cassani scrive:

    No, è uno sfortunato caso. Ma abbiamo intenzione di recuperarlo alla prima occasione.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre