Stai leggendo:

"Mike Bassett: England Manager" di Steve Barron

14 luglio 2006 Recensioni 0 Commenti
Mike Bassett: England Manager

Inedito in Italia – Discontinuo

Quando il CT della nazionale inglese ha un infarto la Federcalcio si trova costretta ad assumere il vulcanico Mike Bassett. Dopo la sconfitta casalinga con la Polonia, però, arrivare ai Mondiali sembra un’impresa impossibile. Ma anche se tutti gli remano contro e vorrebbero vederlo licenziato, Bassett non perde fiducia…


Ricky Tomlison in una scena di Mike Bassett: England ManagerGirato come se si trattasse di un documentario che segue per un anno intero le gesta del nuovo C.T. della Nazionale, Mike Bassett: England Manager riesce con un bello stile di regia a rendere comprensibile la vicenda anche a chi non s’intende di calcio. Ogni capitolo del film è introdotto da strambe citazioni attribuite ad ex allenatori della Nazionale inglese, probabilmente per meglio metterci nell’ordine di idee di avere come C.T. uno che scrive la lista dei convocati su un pacchetto di sigarette e si ritrova con Benson & Hedges in Nazionale.

Ricky Tomlison in una scena di Mike Bassett: England ManagerOttimizzando l’uso di trucchetti elettronici come lo split-screen o le animazioni tridimensionali, ma anche usando sapientemente le musiche, Steve Barron accentua ancora di più l’aspetto comico di alcune situazioni. Risulta particolarmente gustosa, ad esempio, la visita al centro di medicina sportiva che dovrebbe rivoluzionare i metodi di allenamento dei calciatori, ma le riproduzioni delle prime pagine dei giornali inglesi e le fotografie di Mike Bassett giovane mostrate mentre la moglie ne racconta la carriera calcistica non sono da meno.

Una scena di Mike Bassett: England ManagerCome nei videogiochi sul calcio non supportati dalle federazioni, i nomi dei giocatori sono qui leggermente cambiati ma i personaggi sono facilmente riconoscibili. E’ comunque sorprendente come il film perda di efficacia man mano che la vicenda procede: proprio la parte dei Mondiali risulta la più fiacca, e al momento di tirare le fila la narrazione si fa troppo rapida e per nulla convincente, e il divertimento latita.

Ricky Tomlison in una scena di Mike Bassett: England ManagerNonostante non abbia certo incassato montagne di soldi in Patria e sia virtualmente inesportabile, il film ha generato una serie televisiva durata però una sola stagione, in cui Ricky Tomlison ha ripreso il suo ruolo per allenare il Wirral County. Evidentemente è vero ciò che dice Mike Bassett a un certo punto: «Per essere un buon manager ci vogliono tre cose: devi scegliere i giocatori giusti, devi motivarli, devi scegliere la tattica giusta. E devi avere fortuna». In fondo, Mike Bassett ne ha avuta.


La copertina del DVD inglese di Mike Bassett England ManagerTitolo: Mike Bassett: England Manager
Regia: Steve Barron
Sceneggiatura: John R. Smith, Rob Sprackling
Fotografia: Mike Eley
Interpreti: Ricky Tomlinson, Amanda Redman, Bradley Walsh, Philip Jackson, Phill Jupitus, Dean Lennox Kelly, Martin Bashir, Robbie Gee, Pelé, Kevin Piper, Robert Putt, Malcolm Terris, Philip Dunbar, Ulrich Thomsen, Lloyd McGuire
Nazionalità: Regno Unito, 2001
Durata: 1h. 21′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.