Stai leggendo:

“Shall We Dance?” di Peter Chelsom

26 ottobre 2004 Recensioni 0 Commenti
Alberto Cassani, 26 Ottobre 2004: Leggero
01 Distribution, 29 Ottobre 2004

John Clark è un avvocato di Chicago. Tornando a casa la sera passa sotto le finestre di una scuola di ballo da sala. Incuriosito, una sera decide di visitare i locali della scuola e in pochi minuti si ritrova iscritto al corso di ballo per principianti…


Due cose, qui, sono in grado di irritare lo spettatore abituale. Il fatto che le voci italiane non sembrino mai giuste per i personaggi e per gli attori che si trovano a doppiare, e soprattutto il fatto che in un paio di momenti Richard Gere se ne vada in giro ballando per strada dalla felicità, come già fece Gene Kelly – sotto la pioggia – qualche anno fa. A parte questo, il film di Peter Chelsom (Serendipity) è esattamente quello che promette: una commedia non eccessivamente melensa, che gira intorno all’amore per la danza pur senza fare delle scene di ballo l’attrattiva principale della pellicola.

John Clark è un avvocato specializzato in eredità in quel di Chicago. Tornando a casa con la metropolitana, passa tutte le sere sotto le finestre di una scuola di ballo. Una sera intravede una bella ragazza, che guarda malinconica la strada. La sera dopo la visione si ripete, e la sera dopo di nuovo… Incuriosito, e attratto dalla ragazza, Clark decide di visitare la scuola e in pochi minuti finisce per iscriversi al corso per principianti…

Col titolo originale del Voglio danzar con te di Ginger e Fred, Shall We Dance? è il remake di un apprezzatissimo film giapponese del 1996 – cosa che sembra di gran moda in quel di Hollywood. Per nostra fortuna il film evita accuratamente di prendersi sul serio, continuando a giocare su battute e contro-battute che piaceranno molto agli amanti di questi film leggeri leggeri. E se la promozione sembra voler veicolare soprattutto le star Gere e Lopez, come spesso accade con questi prodotti sono i personaggi secondari – le macchiette – che rubano la scena in più di un’occasione. Merito dei personaggi brillanti, certo, ma merito anche e soprattutto dei bravi attori, con menzione d’onore allo straordinario Stanley Tucci, che ha tra l’altro la battuta più bella del film.

Un film che, come nelle previsioni, è probabile incanti di più le ragazzine e le donne sposate da qualche anno che non i loro accompagnatori maschi. Ma francamente, il cinema attuale ci ha propinato ben di peggio.


Titolo: Shall We Dance? (Id.)
Regia: Peter Chelsom
Sceneggiatura: Audrey Wells
Fotografia: John de Borman
Interpreti: Richard Gere, Jennifer Lopez, Stanley Tucci, Susan Sarandon, Bobby Cannavale, Lisa Ann Warren, Omar Benson Miller, Anita Gillette, Richard Jenkins, Nick Cannon, Mya, Onalee Ames, Sharon Bajer, Tamara Hope, Stan Lesk
Nazionalità: USA, 2004
Durata: 1h. 46′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre